Superbike a Misano, Bautista e Davies in coro: "Poco grip". Ma lo spagnolo spaventa tutti

Alvaro Bautista ha chiuso la giornata col terzo tempo, mostrando un ritmo gara costante e decisamente consistente.

Un asfalto di Misano con poco grip, probabilmente per effetto della temperatura della pista salita fino a 46,7°C, ha condizionato il venerdì di prove libere del Gran Premio della Riviera di Rimini, settima prova del mondiale Superbike. Il tutto si è tradotto con tempi alti sul giro e diverse cadute, su tutte quelle di Michael Van Der Mark al termine delle FP2. Alvaro Bautista ha chiuso la giornata col terzo tempo, mostrando un ritmo gara costante e decisamente consistente.

Il leader del campionato ha ammesso che "è stata una giornata difficile. Il grip è scarso sia davanti che dietro ed è facilissimo commettere un errore, ma stiamo lavorando per migliorare il feeling". Lo spagnolo della Ducati ha confessato di non essersi trovato particolarmente a suo agio con la scelta della gomma, mentre nel pomeriggio "abbiamo avuto buone sensazioni migliorando la stabilità e siamo riusciti a ritoccare, se pur di poco, il nostro riferimento".

Bautista ha lavorato prevalentemente in ottica gara: "Per il momento abbiamo le idee abbastanza chiare sul tipo di gomma da utilizzare, analizzeremo meglio i dati, ma sono molto fiducioso per la Superpole e la Gara 1". Soddisfatto Chaz Davies, ottavo: "Anche se la mia posizione non lo dimostra, il feeling con la moto non era poi così male". Il gallese ha evidenziato che "c'è margine di miglioramento", anche se "l’unico problema è che non c'è molto tempo, quindi cercheremo di apportare le giuste modifiche".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche il numero 7 ha trovato la pista scivolosa. "E' stato difficile per tutti - fotografa -. Sto soffrendo la mancanza di grip; inoltre, ho avuto qualche problema con il primo pneumatico all'inizio di FP2 che ha modificato il piano di lavoro, ma quando abbiamo sostituito la gomma la mia Panigale V4 R è andata subito meglio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoro stagionale, le figure più ricercate e i consigli dei Centri per l'impiego

  • Il coronavirus uccide altre due anziane. Due nuove positive al covid: erano asintomatiche

  • Trucca lo scontrino per pagare meno la spesa, denunciato per truffa

  • Grave incidente nella notte, un ferito ricoverato in Rianimazione

  • Sacerdote riminese allontanato dalla diocesi, su di lui indagine per droga e pedopornografia

  • Nuovi casi di Covid-19 tutti asintomatici, decisa regressione dell'epidemia

Torna su
RiminiToday è in caricamento