Superbike campionato italiano: Matteo Ferrari cade. Pirro vede il titolo

La prima gara del Round 3570 ELFCIV di Vallelunga ha rimescolato le carte, complice anche la pioggia, rimandando l’assegnazione di tutti i titoli (Moto3 a parte) a domenica

Matteo Ferrari cade e perde la leadership del campionato a favore di Michele Pirro. La prima gara del Round 3570 ELFCIV di Vallelunga ha rimescolato le carte, complice anche la pioggia, rimandando l’assegnazione di tutti i titoli (Moto3 a parte) a domenica. Pirro ha fatto un passo verso il titolo. In una gara dichiarata bagnata l’alfiere Ducati Barni Racing è andato a vincere alla sua maniera, distaccando di oltre 17 secondi la Ducati Motocorsa di Riccardo Russo, che festeggia il primo podio alla Superbike dell’ELFCIV 2019. A sorridere c’è anche Claudio Corti. L’alfiere Motozoo Racing Yamaha, su moto carenata con un’omaggio a Fabrizio Pirovano, ha chiuso al terzo posto, festeggiando anche lui il primo podio in questa stagione. Sfortuna per Ferrari, caduto nella prima parte di gara a causa di un problema tecnico. Stessa sorte toccata a Lorenzo Zanetti, tornato poi in pista ma lontanissimo dai primi. Ad una sola gara dalla fine la prima posizione in campionato è tornata nelle mani di Michele Pirro con 199 punti. davanti a Ferrari con 187 punti. Fuori ormai dalla lotta per il titolo Lorenzo Zanetti, terzo a 166 punti.

Nicholas Spinelli vola sul bagnato. In una gara interrotta per bandiera rossa ad un giro dal termine anche a causa della tanta pioggia caduta, Il pilota Gresini Racing Junior Team ha dimostrato di essere perfettamente a suo agio sull’acqua, andando a vincere in solitaria con oltre 8 secondi di vantaggio sul primo dei suoi inseguitori, l’alfiere TM Oscar Performance Raffaele Fusco con Simone Serinaldi (Pos Corse Junior Team Honda) a chiudere il podio. Dietro di loro, con la classifica aggiornata al giro precedente l’esposizione della bandiera a scacchi, hanno chiuso Elia Bartolini (RMU VR46 Riders Academy) e il campione Kevin Zannoni (TM Racing Factory 3570 MTA). In classifica generale Zannoni raggiunge quota 216 punti davanti a Spinelli 165 punti con Carraro a 148 (out in gara). 

Gara pazzesca in SS600, dove succede di tutto, ma alla fine a trionfare è stato Massimo Roccoli. L’alfiere Gas Racing Yamaha, non al meglio fisicamente a causa di un problema ad un occhio, ha sfoderato una grande prestazione andando a vincere sul bagnato di Vallelunga. Dietro di lui Kevin Manfredi (Team Rosso e Nero Yamaha) a lungo in testa alla gara salvo scivolare al penultimo giro, rialzare la moto e ottenere il secondo posto grazie al grande vantaggio accumulato. Terzo posto per il poleman Luca Ottaviani (SGM Tecnic/Marinelli Team). In ottica Campionato solo 8° Gabellini e 10° Stirpe (Extreme Racing Bardahl MV Agusta), con Marco Bussolotti (Rosso Corsa Yamaha) out per una caduta nelle prime tornate di gara. In classifica generale ora Roccoli è in testa con 173 p. seguito da Stirpe a 156 p. e Bussolotti a 152 p.
 
Nella Premoto3 250 4T è stato Gabriele Mastroluca a trionfare. Prima vittoria per l’alfiere Kuja Racing Beon, esordiente quest’anno nella categoria. Dietro di lui è arrivato Matteo Boncinelli (RMU VR46 Riders Academy)  di nuovo a podio dopo la vittoria di due settimane fa al Mugello con il compagno di team Andrea Natali in terza posizione. Out invece il capoclassifica Andrea Morosi (Full Moto Squadra Corse RMU). In classifica generale Morosi è sempre in testa con 166 p. davanti a Boncinelli che recupera (148 p.) con Mastroluca terzo (128 p.).

Nella Premoto3 125 è stato invece Mirko Gennai su Honda a trionfare, spezzando il dominio delle ultime gare messo in scena da Bianchi e Hosciuc, con il primo arrivato sul secondo gradino del podio e il rumeno in terza posizione. In classifica generale Bianchi è primo con 214 p. davanti a Hosciuc a 195 p. con Gennai a 145 p.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insieme nella vita e nel lavoro, marito e moglie riaprono il supermercato in via della Fiera

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

  • Tenta il gesto estremo sui binari del treno, salvata appena in tempo dai carabinieri

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Investe una donna con i suoi tre cani sulle strisce pedonali e scappa: è caccia al pirata

Torna su
RiminiToday è in caricamento