Superbike a Imola, Rinaldi da leone a "gambero": Gara 1 chiusa al settimo posto

Favolosa la prima parte del campione uscente dell'Europeo Stock 1000, a lungo quarto dopo un ottimo stacco al semaforo verde

Una prima parte da leone. La seconda da gambero. Michael Ruben Rinaldi chiude Gara 1 del Gran Premio d'Italia, quinto round del mondiale Superbike a Imola, col settimo posto. Favolosa la prima parte del campione uscente dell'Europeo Stock 1000, a lungo quarto dopo un ottimo stacco al semaforo verde. Non appena si è manifestato il degrado delle gomme, Rinaldi ha faticato con la sua Panigale R, subendo gli attacchi di Chaz Davies e Xavi Fores, per poi capitolare anche a Michael Van Der Mark (Yamaha). A quel punto ha amministrato, portando a casa un dignitoso settimo posto davanti al cesenate Lorenzo Savadori (Aprilia). "Ho provato a seguire Melandri, ma poi ho sbagliato una staccata - fotografa il riminese -. Poi ci ho provato a dare tutto, ma dobbiamo ancora capire meglio l'usura delle gomme e sistemare il set-up. C'è da lavorare sulla seconda parte di gara. Però sono davvero contento. Fare il primo giro con i big è stato davvero tanto bello. E in Gara 2 ancora a tutta".

La vittoria di Rea, gli errori di Davies

Chi ha fatto la gara perfetta è stato Rea. Scatto dalla Superpole, ha allungato sin dal prime varianti. Ha inanellato qualche giro veloce, quanto basta per garantirsi la vittoria numero 58, una in meno di re Cal Fogarty. Prova di forza della "verdona", che in casa Ducati ha portato sul secondo gradino del podio anche Tom Sykes. A salvare il bilancio della Casa di Borgo Panigale ci ha pensato Marco Melandri, terzo. I tifosi della rossa si attendevano la "quinta" consecutiva di Chaz Davies.

Il gallese è incappato in un sabato "no": prima la scivolata in Superpole alla Variante Bassa, poi una brutta partenza e quindi un nuovo errore alla Variante Bassa, con un "lungo" che l'ha fatto precipitare in settima posizione. Davies ha rimontato di rabbia, arrivando ad insidiare il podio del compagno di squadra. Con il quinto successo sulla pista del Santerno, Rea allunga in campionato, con 42 punti su Davies e 53 su Melandri. Ma la Superbike offre una seconda chance: c'è Gara 2 e l'inversione della griglia potrà rimescolare le carte in tavola. Il numero 7, che partirà dalla pole, avrà così la possibilità di prendersi la rivincita, dopo aver mostrato un consistente passo gara durante la rimonta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bagno in mare all'alba, una ragazzina muore annegata

  • Spot choc a danno della Riviera per promuovere la Calabria, rispetto al nord a rischio Covid

  • Suv tira dritto alla rotatoria, mamma e figlio in scooter centrati in pieno

  • Tragedia sulle strade, militare di stanza a Rimini perde la vita con la figlia 13enne

  • Movida senza mascherine, nei guai diversi locali: multati anche baristi e clienti

  • Malore fatale in mare, turista perde la vita sulla battigia

Torna su
RiminiToday è in caricamento