Superbike, riscossa Ducati nelle ultime libere: Melandri vola a Misano

Il pilota di Ravenna ha portato la sua Panigale R del team Aruba davanti a tutti col crono di 1'34"611, appena nove millesimi più rapido di Jonathan Rea

Si annuncia una Superpole particolarmente infuocata in quel di Misano, sede del settimo round del mondiale Superbike. Non solo per il caldo, particolarmente afoso (25°C, ma col 70% d'umidità e l'asfalto a 32°C), ma per la battaglia che si annuncia in pista. Marco Melandri conferma il suo stato di forma per l'appuntamento rivierasco, prendendosi la leadership nell'ultimo turno di prove libere. Il pilota di Ravenna ha portato la sua Panigale R del team Aruba davanti a tutti col crono di 1'34"611, appena nove millesimi più rapido di Jonathan Rea.

Il "Cannibale" della Kawasaki si trova a sandwich tra le rosse di Borgo Panigale: al terzo posto si è piazzato il gallese Chaz Davies, ad appena 60 millesimi dalla vetta. Segue la Kawasaki di Tom Sykes, a 220 millesimi dalla vetta, a precedere la Yamaha di Michael Van Der Mark. Si confermano nelle prime posizioni Xavi Fores (Ducati Barni), Jordi Torres (Bmw Althea), Alex Lowes (Yamaha), Leon Camier (Mv Agusta) e Eugene Laverty (Aprilia Milwaukee). Fuori dalla top ten Lorenzo Savadori, solo 12esimo con l'Aprilia del team Milwaukee. Per il pilota di Cesena il ritardo è do 1"627. La sessione è filata liscia, senza cadute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresa al ristorante: arrivano gli ospiti di 'Ballando con le Stelle'

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • La gelosia e i maltrattamenti dietro il feroce pestaggio di Sant'Andrea in Besanigo

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Banda del bancomat in azione, malviventi messi in fuga dai carabinieri

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

Torna su
RiminiToday è in caricamento