Supersport, duello a colpi di spallate: Krummenacher vince su Caricasulo

Il leader del campionato, al quarto successo stagionale, ha avuto la meglio sul compagno di squadra Federico Caricasulo per 84 millesimi

Una lunga battaglia, che ha avuto il suo epilogo solo alla bandiera a scacchi. E' Randy Krummenacher a salire sul gradino più alto del podio del Gran Premio della Riviera di Rimini, settima prova del mondiale Supersport. Il leader del campionato, al quarto successo stagionale, ha avuto la meglio sul compagno di squadra Federico Caricasulo per 84 millesimi. I due piloti del team Bardahl non si sono risparmiati nelle sportellate, soprattutto nell'ultimo giro, quando il ravennate ha rotto gli indugi attaccando lo svizzero alla Quercia. Il 64 ha anche allungato, ma al Carro il 21 ha piazzato la stoccata vincente. "Carica" ha cercato di replicare alla Misano, ma non c'è stato nulla da fare per prendersi la vittoria. "E' stato un bel weekend - commenta il pilota di Ravenna -. E' stata una gara dura e di strategia. Non avevo tanto grip posteriore e mi ho cercato di risparmiarmi per gli ultimi due giri".

Quindi il duello: "Ho sorpasso Randy come volevo alla Quercia, ma non me lo aspettavo così aggressivo nelle utime curve. La linea era strettissima e non potevo fare nulla. O frenavo o andavo sull'erba. Credo che faccia parte della corse, ma sarà la direzione gara a stabilire se è stato corretto o meno". Sul gradino più basso del podio è salito Lucas Mahiah con la Kawasaki del team Puccetti. Quarto Jules Cruzel, partito a bomba, ma non incisivo con la sua Yamaha del team GMT94. "Sono comunque venti punti importanti per il campionato", ha analizzato Caricasulo, al settimo podio consecutivo. Il ravennate è a 22 punti da Krummenacher, che guida la classifica con 160 punti. Ottimo sesto posto per Lorenzo Gabellini, 19enne wild card con la Yamaha Gomma Racing; Kevin Manfredi, ottavo con la Yamaha Rosso e Nero, e Massimo Roccoli, decimo con la Yamaha Rosso Corsa.

 “In gara sono partito bene, anche perché la partenza e una delle cose che mi riesce meglio - afferma Roccoli -. Ho cercato di tenere il mio ritmo ed alla fine ho portato a casa un buon risultato, ma sono soddisfatto soprattutto per le mie condizioni fisiche. Il team ha fatto un ottimo lavoro e per questo li voglio ringraziare. Ora il nostro pensiero è rivolto al prossimo impegno con il CIV Supersport a Imola. Un grande ringraziamento ai miei sostenitori ed ai nostri sponsor.”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Risotto coi funghi velenosi: muore dopo una settimana di agonia

  • Il Cocoricò riapre le porte con un nuovo gestore: "Inaugureremo a Pasqua e ci saranno grandi eventi"

  • Valerio Braschi pronto ad aprire il suo ristorante: il campione di Masterchef cerca personale

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

  • Indossa vestiti a strati e poi cerca di scappare dal negozio senza pagarli

Torna su
RiminiToday è in caricamento