Superstock a Misano, dominio Reiterberger nelle prime libere. Bene i riminesi

Il tedesco del team Alpha Racing Van Zon ha fatto il vuoto, realizzando la migliore prestazione in 1'36"548, creando tra se e il primo degli inseguitori un solco di oltre sei decimi.

Otto piloti racchiusi in meno di un secondo. Ma c'è un Markus Reiterberger scatenato nella prima giornata di prove libere del Gran Premio della Riviera di Rimini. Il tedesco del team Alpha Racing Van Zon ha fatto il vuoto, realizzando la migliore prestazione in 1'36"548, creando tra se e il primo degli inseguitori un solco di oltre sei decimi. È Matteo Ferrari con la Ducati del team Barni ad aver centrato il secondo crono, 53 millesimi più rapido dell'Aprilia di Maximilian Scheib. Poi un filotto di tre Bmw guidato da Alex Bassani (Dmr Racing), seguito dal cattolichino Alessandro Delbianco (Team Althea) e dal riminese Roberto Tamburini (Berclaz Racing). I due romagnoli "beccano" dalla virtuale pole position 706 e 822 millesimi di ritardo. Florian Marino è settimo con la Yamaha del team Pata a precedere le Ducati del team Motocorsa di Riccardo Russo e Federico Sandi e la Ducati Barni di Samuele Cavalieri. Luca Vitali con l'Aprilia è undicesimo. 

Delbianco ha disputato entrambe le sessioni di prove della Stock1000. Dopo essersi fratturato l’omero sinistro due settimane fa, durante il round imolese del CIV, ha preso la prima sessione della mattinata con calma, per valutare quali fossero le sue condizioni fisiche. Completando tredici giri durante i 30 minuti a disposizione, il portacolori Gulf Althea Bmw ha fatto registrare un miglior tempo di 1’38.224, chiudendo in ottava posizione. Tornato in pista nel pomeriggio, ha abbassato quasi subito il suo tempo. Migliorando ancora nell’ultima fase, ha concluso in quinta posizione, grazie ad un tempo veloce di 1’37.254. 

"La spalla mi fa un po’ male in moto, ma tengo duro - confessa Delbianco -. Ho un po’ più di difficoltà nelle curve a sinistra ma fortunatamente in questa pista sono quasi tutte curve a destra. L’importante è stare sempre nei primi cinque e quindi per adesso sono contento. La moto che mi hanno preparato i ragazzi mi piace molto, direi che c’è poco da cambiare da quel punto di vista. Sabato più che migliorare la moto, vorrei cercare di fare un altro step io".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbornia di San Valentino, fermata una dottoressa ubriaca fradicia alla guida: ritirate 18 patenti

  • Gli amici del bar non lo vedono da giorni, ritrovato cadavere in casa

  • Dramma in stazione, giovane si lancia contro il treno: modifiche alla circolazione

  • Avvelena il proprio cane con del topicida, il sadico proprietario denunciato

  • Vent'anni fa l'arrivo dal Senegal, la sfida di Sonia: "Apro la mia trattoria romagnola"

  • Macabra scoperta, ritrovato cadavere nel porto

Torna su
RiminiToday è in caricamento