Tennis, open di San Marino: debutto positivo per Starace e Volandri

Esordio sul velluto per Potito Starace e Filippo Volandri al "San Marino Cepu Open" (montepremi 100.000 dollari + ospitalità), challenger Atp in corso sui campi del Centro Tennis di Montecchio

Esordio sul velluto per Potito Starace e Filippo Volandri al “San Marino Cepu Open” (montepremi 100.000 dollari + ospitalità), challenger Atp in corso sui campi del Centro Tennis di Montecchio. Il Davisman azzurro, n.63 del mondo e principale favorito, ha iniziato il suo cammino superando nel clou serale il tedesco Denis Gremelmayr: 6-4 6-1 in 1 ora e 8 minuti per il giocatore di Cervinara, che al secondo turno giovedì troverà ora l’olandese Jesse Huta Galung, capace di piegare sul filo di lana, al tie break del 3° set, il siciliano Alessio Di Mauro, in gara grazie a una wild card degli organizzatori.

Ancora più facile l’esordio per il tennista livornese, qui vincitore nel 2008 e finalista della passata edizione, il quale accreditato della terza testa di serie (n.73 del ranking mondiale) ha superato 6-1 6-2 in meno di un’ora Daniele Giorgini, 27enne giocatore di San Benedetto del Tronto (n. 356 Atp), proveniente dalle qualificazioni.
Mercoledì (dalle 16 alle 20 diretta Rai Sport degli incontri), nel secondo incontro sul Centrale (dalle 16), l’allievo di Fabrizio Fanucci affronterà il tedesco Bjorn Phau, n.137 della classifica, che ha imposto l’alt all’altro toscano Paolo Lorenzi: 6-3 7-5 lo score nel match che ha aperto il programma di martedì.

Debutto positivo anche per altri due attesi protagonisti, ovvero il ceco Lukas Rosol, seconda forza del tabellone, che ha fatto suo in due set il derby con il connazionale Ivo Minar, e il portoghese Rui Machado (n.5 del seeding), sbarazzatosi agevolmente del romeno Adrian Ungur.

Accede al secondo turno anche il tedesco di origine giamaicana Dustin Brown, che ha piegato in tre set il francese Gregoire Burquier (special exempt) ritrovando il sorriso dopo che il suo arrivo nella Penisola domenica era stato caratterizzato dalla perdita del bagaglio aereo, poi comunque arrivato a destinazione.

Quasi due ore e mezza di emozioni forti ha invece regalato lunedì sera Thomas Muster sul Centrale, tornato sul Titano a 16 anni di distanza dal trionfo datato 1995 (aveva fatto centro anche nel 1993). Il mancino austriaco, 44 candeline a novembre, che sta tentando una seconda carriera agonistica nel circuito, ci ha messo un po’ a carburare, trovandosi sotto 3-0 e poi 4-1 con il monegasco Benjamin Balleret (proveniente dalle qualificazioni), poi ha preso a macinare colpi da fondo, in primis il dritto arrotato, facendo suo per 6-4 il primo parziale e lottando punto a punto nel secondo, fino a una palla break sul 5-5 30-40 che avrebbe anche potuto far entrare nella storia la 24ª edizione degli Internazionali di San Marino. Balleret (n.432 del ranking) ha avuto il merito di tenere duro, nonostante l’indubbia pressione psicologica, pareggiando il conto dei set e poi facendo valere la maggior freschezza dei suoi 27 anni. Sino all’urlo liberatorio lanciato quando Muster ha mandato lungo il dritto sul match point.  

Al termine dell’incontro la Federtennis sammarinese ha voluto donare al giocatore di Leibnitz una targa celebrativa per le vittorie del ’93 e del ’95 (con una sua immagine fasciato nella bandiera biancazzurra del Titano), consegnata dal consigliere Filippo Francini, omaggio gradito dal campione austriaco. “Ho fatto del mio meglio per portare a casa la partita – ha detto Muster al microfono – ma non ci sono riuscito, anche per merito del mio avversario, che già aveva superato le qualificazioni. Complimenti a lui e buona fortuna per il proseguo del torneo. E un ringraziamento agli organizzatori per questo premio e al pubblico di San Marino che mi ha sostenuto con calore”.  

RISULTATI
Singolare, 1° turno: Potito Starace (Ita, n.1) b. Denis Gremelmayr (Ger) 6-4 6-1, Filippo Volandri (Ita, n.3) b. Daniele Giorgini (Ita, q) 6-1 6-2, Jesse Huta Galung (Ola) b. Alessio Di Mauro (Ita, wc) 6-4 4-6 7-6 (1), Bjorn Phau (Ger) b. Paolo Lorenzi (Ita) 6-3 7-5, Leonardo Mayer (Arg, se) b. Maxime Authom (Bel, q) 7-5 1-6 6-3, Rui Machado (Por, n.5) b. Adrian Ungur (Rom) 6-1 6-2, Lukas Rosol (Cze, n.2) b. Ivo Minar (Cze) 7-5 6-3, Dustin Brown (Ger) b. Gregoire Burquier (Fra, se) 6-2 3-6 6-3, Benjamin Balleret (Mon, q) b. Thomas Muster (Aut, wc) 4-6 7-5 6-2, Nikola Ciric (Ser) b. Uladzimir Ignatik (Blr) 7-6 (3) 6-3.
Doppio 1° turno: Balleret-Jakupovic (Mon-Gre) b. Ebelthite-Feeney (Aus) 6-3 4-6 10-4; Delgado-Marray (Gbr) b. Klizan-Motti (Svk-Ita) 6-3 6-2.

PROGRAMMA MERCOLEDI’ 10 AGOSTO
Ore 16, campo Centrale: Dustin Brown (Ger)-Lukas Rosol (Cze, n.2), a seguire Bjorn Phau (Ger)-Filippo Volandri (Ita, n.3); non prima delle 20 Marc Gicquel (Fra, n.6)-Benjamin Balleret (Mon, q); a seguire doppio Galvani-Giorgini (Ita) contro Cerretani-Marx (Usa-Ger).

Campo n.2 dalle 16: Rui Machado (Por, n.5)-Martin Klizan (Svk); non prima delle 17.30: doppio Bracciali-Knowle (Ita-Aut) contro Brunstrom-Siljestrom (Swe); a seguire Brown-Zovko (Ger-Cro) contro Lorenzi-Zverev (Ita-Ger).

Campo n.3 dalle 18: doppio Guez-Paire (Fra) contro Ferreiro-Riba (Bra-Esp); non prima delle 20: Gremelmayr-Phau (Ger) contro Huta Galung-Wassen (Ned).
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Risotto coi funghi velenosi: muore dopo una settimana di agonia

  • Il Cocoricò riapre le porte con un nuovo gestore: "Inaugureremo a Pasqua e ci saranno grandi eventi"

  • Valerio Braschi pronto ad aprire il suo ristorante: il campione di Masterchef cerca personale

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

  • Indossa vestiti a strati e poi cerca di scappare dal negozio senza pagarli

Torna su
RiminiToday è in caricamento