Superbike, test a Jerez: continua l'apprendistato di Rinaldi con la Panigale R

“Per essere la nostra prima uscita del 2018, è stato un test positivo - commenta Rinaldi -. C’è tanto lavoro da fare

Dopo due mesi di pausa, si sono riaccesi i motori della Superbike. I bolidi delle derivate di serie sono tornati in pista a Jerez de la Frontera (Spagna) per due giorni di test che hanno di fatto sancito l’inizio della stagione agonistica. La Kawasaki, martedì con Jonathan Rea e mercoledì con Tom Sykes, si è confermata ancora una volta la moto da battere. Il numero 66 ha stampato il crono di 1'38"881, precedendo di 581 millesimi il tre volte campione del mondo. Entrambi hanno macinato parecchi chilometri, con Rea che ha messo a referto ben 83 giri solo nella giornata di mercoledì.

Alle spalle delle due "verdone" si sono piazzati a sorpresa il tester Yamaha Niccolò Canepa e la Honda di Leon Camier, staccati di 635 e 719 millesimi. Entrambi hanno ottenuto la migliore prestazione con una gomma morbida. In pista anche Michael Ruben Rinaldi, con l’Aruba.it Racing - Junior Team, che quest’anno parteciperà a tutte le tappe europee del Mondiale. Il giovane riminese, campione dell'Europeo Stock 1000, ha mostrato progressi costanti, siglando un 1’40.862. I tempi sono stati realizzati con gomme da gara. 

La Ducati soffre il cambio di regolamento: la squadra ha sfruttato in maniera intensiva le due sessioni a disposizione, per un totale di 12 ore in pista, effettuando diverse prove e raccogliendo dati importanti per lo sviluppo della Panigale R in configurazione 2018, soprattutto per quanto riguarda le nuove limitazioni di regimi di rotazione del motore. 

“Per essere la nostra prima uscita del 2018, è stato un test positivo - commenta Rinaldi -. C’è tanto lavoro da fare. Innanzitutto, devo ancora imparare molto a livello di guida perché la Panigale R in versione Superbike è molto diversa dalla Superstock. Il distacco comunque non è preoccupante. In questi due giorni abbiamo fatto progressi costanti, ma anche i nostri avversari, ed in questa categoria non ti regala niente nessuno. Possiamo solo migliorare ed è quello che cercheremo di fare a Portimão (in pista da domenica, ndr)".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresa al ristorante: arrivano gli ospiti di 'Ballando con le Stelle'

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • La gelosia e i maltrattamenti dietro il feroce pestaggio di Sant'Andrea in Besanigo

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Banda del bancomat in azione, malviventi messi in fuga dai carabinieri

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

Torna su
RiminiToday è in caricamento