Valentino: "Marquez sa che Quartararo sarà l'avversario da battere"

Il dottore di Tavullia: "Speravo di lottare per il podio perchè sarebbe stato bellissimo vincere davanti a tutti i miei tifosi"

Terminato il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, per Valentino Rossi che ha tagliato il traguardo al quarto posto davanti al suo pubblico di casa è stato il momento di tracciare un bilancio del fine settimana di gare. "Speravo di lottare per il podio - ha spiegato Valentino - perchè sarebbe stato bellissimo vincere davanti a tutti i miei tifosi ma, alla fine, la gara era quello che ci aspettavamo. I primi tre sono stati veloci per tutto il week end e c'erano alcuni punti della pista dove non ero tanto efficace. Abbiamo provato a lavorare per sistemare il gap ma non ci siamo riusciti più di tanto. In pista c'erano un paio di punti dove perdevo molto e non siamo mai riusciti a miglioare abbastanza. Partivo più indietro, proprio a causa delle difficili qualifiche, ma il problema era che in gara gli altri andavano più forte. Quello che si è visto nelle prove si è poi replicato in gara. E' un peccato e, qui a Misano, lo è ancora di più. Alla fine ho ottenuto un quarto posto ma siamo lontani dai primi e, quindi, abbiamo ancora da fare per essere più vicini".

Sulla vittoria di Quartararo, alla guida di una Yamaha meno evoluta e con un pilota debuttante, Rossi ha spiegato che "secondo me Fabio sta facendo una stagione incredibile a livello di velocità e, penso, che ha fatto la più bella gara da quando è in Motogp. E' un pilota tosto. La felicità di Marquez per averlo battuto penso sia dovuta al fatto che lo spagnolo sa che Quartararo sarà l'avversario da battere nei prossimi anni più che tirare, come al solito, me in mezzo. Marc è consapevole che il francese va forte, che ha 6 anni meno di lui e che ci saranno belle battaglie dal momento che sta guidando meglio di tutti". Sull'extra motivazione di Marquez per la vittoria a Misano, il dottore di Tavullia ha voluto precisare che "non ho bisogno di litigare con gli altri per essere motivato. 

Per Valentino è stato anche il momento di guardare alle prossime gare del campionato con la prossima pista, quella di Aragon, non particolarmente adatta alla Yamaha. "Non siamo tanto lontani in campionato, ho fatto tre quarti posti ma sono arrivati anche gli avversari. Non siamo tanto lontani dall'ottenere altri podi. Ogni gara ha la sua storia, e ad Aragon non siamo certo i favoriti sulla carta, ma mi sembra che le nostre moto stanno andando bene e possiamo essere competitivi".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento