sabato, 19 aprile 14℃

Viserba Volley, serie A2 a rischio: "Mancano 150mila euro per l'iscrizione"

Il Viserba Volley rischia di non giocare nella prossima stagione nel campionato di A2. "Il traguardo è lontano - evidenzia la società -. Come noto servono 250mila euro per affrontare la prossima stagione

Redazione18 giugno 2013

Il Viserba Volley rischia di non giocare nella prossima stagione nel campionato di A2. "Il traguardo è lontano - evidenzia la società -.  Come noto servono 250mila euro per affrontare la prossima stagione, cifra che comprende anche gli adempimenti “una tantum” che una società neopromossa deve affrontare, come la costituzione di una società di capitali con almeno 60mila euro di versamento Costi che una volta consolidata la categoria, non sarebbero più da affrontare".

"Fra le sottoscrizioni degli “spartani”, ad oggi, una settantina, e le prime disponibilità di aziende che hanno mostrato la loro vicinanza, al momento possiamo contare su un budget di circa 100mila euro - spiega il Viserba Volley -. Siamo quindi a meno di metà strada, ma continuiamo nel lavoro avviato, che attende ancora diverse risposte e la maturazione dei primi colloqui iniziati in questi giorni. Ringraziamo una ad una, le persone che hanno sottoscritto la loro quota, in alcuni casi con manifestazioni di incoraggiamento anche commoventi".

"Alcuni si sono messi insieme per raggiungere l’importo di 500 euro e quindi i sottoscrittori sono ancora di più. Ma c’è ancora da lavorare, c’è qualcuno ancora da scuotere - continua la società -. Tanti appassionati di pallavolo mancano all’appello, amici e conoscenti che non possono non ambire allo spettacolo della serie A di pallavolo alla domenica pomeriggio al Flaminio. A loro ci rivolgiamo in questi giorni".

Annuncio promozionale

Conclude il Viserba Volley: "Ora verificheremo anche un paio di proposte per rilevare il nostro titolo sportivo di A2. Ma non è certamente questa la priorità nelle prossime giornate, perché la settimana in corso sarà decisiva per il futuro. Ci dedicheremo alla tessitura di ogni rapporto che possa condurci a completare il sogno sportivo che, l’abbiamo capito in questi giorni, è condiviso da tanti riminesi".

volley

Commenti