Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

La vice direttrice dell'istituto di credito aggredita dai rapinatori | IL VIDEO

Operazione congiunta dell'Arma dei Carabinieri e della Gendarmeria di San Marino per cattutare l'autore di una feroce rapina avvenuta in una banca del Titano. Dopo essere finito agli arresti una prima volta, e poi scarcerato dal Tribunale della Libertà, è stato nuovamente ammanettato Mariano Onofri, il bellariese 61enne ritenuto essere uno dei due autori della feroce rapina ai danni della Asset Banca di San Marino avvenuta il 16 novembre del 2016. In quella occasione, insieme a un complice ed entrambi travisati con delle maschere di silicone, avevano aggredito la vice direttrice dell'istituto di credito sammarinese per obbligarla ad aprire la filiale. La donna, infatti, era stata seguita nel parcheggio sotterraneo del Central Square e, una volta scesa dalla propria vettura, obbligata a condurre i rapinatori all'interno della banca ma, al momento di entrare, la vittima è riuscita a passare nella porta a bussola lasciando fuori i malviventi che sono scappati a bordo della 500 nera della dipendente

Potrebbe Interessarti

Torna su
RiminiToday è in caricamento