Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Ignora l'alt dei carabinieri, distrugge 2 gazzelle e spacca il naso a un militare dell'Arma

Mattinata agitata sulle strade di Misano, a stento 8 carabinieri sono riusciti a bloccare l'esagitato

 

Sono stati necessari 8 carabinieri per riportare alla calma un brasiliano 32enne che, giovedì mattina, ha seminato il panico sulle strade di Misano. Secondo quanto emerso, intorno alle 11.30, il sudamericano al volante di una vettura ha ignorato l'alt di una pattuglia dell'Arma sulla Ss16 all'altezza di Cattolica e premendo sull'acceleratore è fuggito a tutta velocità. E' stato dato l'allarme iniziando l'inseguimento col 32enne che, nella corsa, ha danneggiato due gazzelle fino a quando è stato bloccato sulla Riccione-Tavoleto all'altezza di Cella di Misano. Nel frattempo, sul posto sono arrivate altre 2 pattuglie coi militari che, a stento, sono riusciti a contenere il brasiliano in escandescenza. In un primo momento lo straniero si è barricato nella propria auto, urlando di essere positivo al Covid-19, ma a forza è stato estratto dall'abitacolo. In strada ha quindi iniziato a divincolarsi tirando calci e pugni tanto che, con una gomitata, ha rotto il naso a un carabiniere e ferito altri due militari. Per ridurlo all'impotenza è stato necessario utilizzare lo spray al peperoncino. Alla fine, non senza difficoltà, lo straniero è stato immobilizzato e ammanettato mentre il militare ferito e i suoi colleghi sono stati portati in pronto soccorso per essere medicato. Anche il 32enne è stato portato in ospedale per accertare se sia positivo o meno al Coronavirus. Al termine delle analisi, il brasiliano residente a Santarcangelo è stato portato in caserma dove è stato dichiarato in arresto per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e poi rilasciato in attesa del processo.

Copyright 2020 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
RiminiToday è in caricamento