Davide Oldani guida la brigata di Sanpa per il gran finale delle cene solidali

Al fianco dello chef stellato la pastry chef Silvia Federica Boldetti che curerà il dessert

Sarà Davide Oldani lo chef protagonista dell’ultima charity dinner di San Patrignano. Domenica 17 novembre si misurerà con le oltre 1000 persone presenti nella grande sala da pranzo della comunità guidando la brigata della cucina di San Patrignano nella sfida di soddisfare il palato dei tanti commensali.

Davide Oldani è l’ideatore della cucina POP, che ha i suoi fondamenti nell’alta qualità e accessibilità, e guida dal 2003 il suo ristorante, il D’O, a Cornaredo, in provincia di Milano, suo paese d’origine. Uno chef affermatosi in fretta fra i migliori al mondo, tanto che appena dopo un anno dall’apertura del ristorante, le più autorevoli guide gastronomiche lo avevano già inserito fra i grandi chef della cucina italiana. D’altronde le sue esperienze precedenti lo avevano visto a fianco di mostri sacri della cucina, quali Gualtiero Marchesi, Albert Roux, Alain Ducasse, Pierre Hermé. A breve il suo ritorno in comunità, realtà che ha avuto modo già in passato di apprezzare. “Conosco San Patrignano da un po’ di anni e seguo con attenzione il bene, il buono e il bello che sta facendo e so bene quanto la famiglia Moratti si sta impegnando al fianco di questa realtà – spiega lo stesso chef – Ho aderito subito all’idea di questa cena per rendermi utile alla causa. Apprezzo il metodo di recupero della comunità, fatto di regole semplice e precise che sono alla base di ogni buona famiglia, come l’importanza del mangiare tutti assieme, e i valori che cerca di trasmettere ai suoi ragazzi. E trovo di grande valore l’impegno della comunità nell’insegnare ad ogni ragazzo una professione”.

Per i ragazzi della cucina sarà davvero affascinante collaborare con uno degli chef italiani maggiormente riconosciuti. Per Oldani sarà una sfida interessante quella di guidare una brigata così numerosa: “Mi aspetto di trovare tanti sorrisi e grande armonia, cose che fanno la differenza fra una buona cucina ed una meno buona. Ma conoscendo l’ambiente, non ho dubbi che troverò questa situazione”. Al fianco di Oldani, a curare il dessert, la pastry chef Silvia Federica Boldetti, già eletta Pastry Queen 2016 e autrice del libro di cucina per bambini “Silvia e Beppe”.

Il menù della serata: Antipasto con Mille foglie di zucca, radicchio e mucchino di San Patrignano; Primo a base di cannelloni dorati, ceci, patate e panna acida; Secondo con lombo, guanciale, erbe aromatiche, bietole e mele. Dessert, Cuore Ruby (Vini in abbinamento, rigorosamente di Sanpa: Vie del 2018 e Avi del 2016).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sesso sulle panchine del lungomare di Riccione, il nuovo video porno di Malena

  • Prima lo schianto con il guard-rail, poi la tragica carambola: un morto sull'Adriatica

  • Salvini infiamma Santarcangelo, ma non riesce a raggiungere la piazza

  • "Secchiate di me**a su Salvini", è scontro tra il leader della Lega e il cantante santarcangiolese

  • Le scuole superiori che preparano meglio all'Università o al lavoro: la classifica della Provincia

  • Masterchef, Valerio Braschi debutta con il suo ristorante e svela nome, data di apertura e menù

Torna su
RiminiToday è in caricamento