In alto i calici con il corso per aspiranti assaggiatori di vino

Appuntamento con 14 lezioni, organizzate dall'associazione Onav, per scoprire tutti i segreti del vino

Da lunedì 4 novembre inizia a Coriano l’ottavo corso per aspiranti assaggiatori organizzato da Onav, Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino, è una associazione diffusa a livello nazionale senza scopo di lucro. In programma 14 lezioni per tutti gli appassionati di vino, per chi vuole approfondire le tecniche di vinificazione, l’assaggio e l’analisi sensoriale.

La formazione e la divulgazione della cultura del vino sono i capisaldi di Onav, la più antica tra le organizzazioni italiane dedicate al vino, nata nel 1961. Ma Onav non è solo il corso, che si svolge a Coriano. A raccontare il lavoro svolto nella provincia di Rimini è il delegato provinciale Daniele Rossi, tecnico viticolo ed enologo, tra i promotori della nascita della sezione provinciale nel 2012. “Questo consiglio è un bel gruppo di 5 ragazze e 6 ragazzi; da ormai due anni abbiamo arricchito i momenti di formazione – racconta Daniele Rossi -. Il format 'In cantina con Onav' funziona e porta i nostri associati nelle aziende del territorio; visitiamo le cantine e i vigneti, poi degustiamo i vini facendoli raccontare direttamente dai produttori. Il vino è una delle cose più nobili che abbiamo in Italia e rappresenta la cultura di un territorio. I corsi e le visite in cantina sono i modi migliori per bere bene, farlo con consapevolezza e valorizzare il mondo del vino”.
Seguire un corso Onav permette di partecipare a lezioni "tenute da enologi, assaggiatori esperti e agronomi, l’approccio è tecnico, ci sono 14 lezioni tecnico-pratiche al termine delle quali vengono degustati 4 vini. Un totale quindi di quasi 60 vini prima dell’esame finale, che, se superato, dà diritto al titolo di Assaggiatore”.

Il corso finora ha diplomato 150 assaggiatori, dei quali il 35% donne e il 15% under 30, dimostrando che la passione del vino è sempre più diffusa e trasversale anche in provincia di Rimini. “Il corso - conclude Daniele Rossi - è lo strumento migliore per diffondere la cultura dell’assaggio, per questo è adatto a tutti, anche a chi è alle prime armi. Nei corsi Onav il docente non racconta un vino utilizzando decine di aggettivi: spesso questo impaurisce il consumatore che, se non ha i sensi allenati, rischia di sentirsi inadeguato e allontanarsi dal vino. Per questo insegniamo ai nostri corsisti come utilizzare i sensi e come giudicare e interpretare un vino, che sia una bottiglia da collezione o un vino popolare, il resto lo farà l’esperienza, la curiosità e la voglia di spingersi oltre del singolo appassionato”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Informazioni: 3346838922

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento