Attualità

Cristiano Godano apre il festival "Le città visibili" con un viaggio nella musica di quattro big

La kermesse prosegue con gli Omini e Cristina Donà e poi laboratori per bambini, mostre e performance

Saranno Cristiano Godano dei Marlene Kuntz, Andrea Mirò e Brunella Boschetti ad aprire, a Rimini, la nona edizione del Festival 'Le Città Visibili', rassegna teatrale e musicale a cura di Tamara Balducci e Riccardo Amadei, in programma da giovedì al 12 settembre. La kermesse sarà ospitata, come lo scorso anno, al Teatro degli Atti, al Chiostro degli Agostiniani, al Lapidario del Museo della Città di Rimini e al Ceis-Centro educativo italo svizzero.

Godano, Mirò e Boschetti saranno protagonisti giovedì, alle 21.30 al Teatro degli Atti, di 'Amore, morte e Rock'n'Roll', tratto dall'omonimo libro di Ezio Guaitamacchi. Si tratta di "uno spettacolo di racconti, suoni e visioni in cui verranno raccontate le ultime ore di David Bowie, Leonard Cohen, Lou Reed e Freddie Mercury". Il festival prosegue venerdì con gli Omini che presenteranno lo spettacolo “La Coppa del Santo”, una vera e propria competizione tra 32 santi che per l'occasione sfodereranno i loro poteri sovrannaturali e spetterà al pubblico decidere il vincitore, nonché patrono della serata.

Cristina Donà sarà la protagonista della serata di sabato con “Incontro e Racconto”. Dopo una fortunatissima campagna crowdfunding che ha visto la partecipazione calorosa di più di mille sostenitori, Cristina Donà ne racconta il frutto: il suo nuovo album “deSidera”. A moderare l’incontro sarà Roberto Grassilli. Saranno poi eseguiti dal vivo alcuni brani del nuovo disco e del suo repertorio, assieme al produttore e coautore dell’album Saverio Lanza. Cristina Donà è una delle più stimate cantautrici del panorama musicale italiano, punto di riferimento per le nuove generazioni di musicisti. Il singolo “Desiderio” (cannibal version) uscito lo scorso 4 giugno anticipa assieme al tour estivo l’uscita del disco che la cantautrice presenterà al Festival Le Città Visibili. Domenica spazio alla musica con Davide Shorty che, dopo i successi di X Factor e del Festival di Sanremo, a tappa con il suo tour estivo accompagnato da Claudio Guarcello alle tastiere andando a formare lo Straniero Duo in concerto.

Gli spettacoli e il bar, aperto per tutta la durata del festival già dalle ore 19, saranno fruibili in sicurezza nel rispetto dei protocolli vigenti anti-Covid. Quest'anno l'accesso agli spettacoli sarà consentito a chi è in possesso di green pass (certificato vaccinale o tampone negativo nelle 48 ore precedenti). È stato inoltre inserito un biglietto a pagamento di 5 euro con prenotazione consigliata via mail (prenotazione@lecittavisibili.com, www.lecittavisibili.com). 

Laboratori, mostre e performance

Nella serata di venerdì (e successivamente del 9 settembre) alle ore 19.30 nel Chiostro degli Agostiniani è in programma la presentazione del libro di Paola Turroni “Nel volto delle bestie” (Effigie, 2021) con introduzione di Alessandro Giovanardi e di quello di Sabrina Foschini dal titolo “Gli dèi bugiardi” (peQuod, 2021), introduce Massimo Pulini. Ingresso libero con green pass. Prenotazione obbligatoria: sabrinafoschini@gmail.com

Il 4 settembre alle 17.30 nel Chiostro degli Agostiniani si terrà il laboratorio per bambini a cura dell'associazione Kantharos dal titolo "La mamma nell'arte di S.Agostino". Età consigliata: 3-8 anni. Costo 5 euro, prenotazione obbligatoria: 339.6791658.
Infine, per tutta la durata del festival nel Chiostro degli Agostiniani (dalle 19 alle 24) si potrà visitare la mostra “100 bambini, per fare la rivoluzione e portare la Fantasia al potere”. 100 storie foto-illustrate, un progetto collettivo a cura di Marianna Balducci, vincitrice del Premio Andersen 2021, e Sabir edizioni, dedicato a Gianni Rodari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cristiano Godano apre il festival "Le città visibili" con un viaggio nella musica di quattro big

RiminiToday è in caricamento