Fiere e sagre con la mascherina? Gli over 50 sono d'accordo, più timorosi i trentenni

Il sodnaggio di un'azienda riminese che "studia" il terreno in attesa di ripartire con le manifestazioni

Una foto d'archivio della sagra dei funghi

Propensi a tornare a fiere, sagre e mercatini per il 75%, ma sorpresa, con un bella differenza tra giovani e anziani coi primi più prudenti. Sono i risultati di un sondaggio informale, senza pretese di rilevanza scientifica, svolto dalla riminese Blu Nautilus su circa ottomila intervistati, tra i loro contatti. L'azienda, che organizza questo tipo di manifestazioni, è in attesa di novità sulla ripartenza del comparto, che solo in Emilia-Romagna conta 600.000 eventi circa, e intanto ha pensato di interpellare direttamente pubblico e operatori. Questo per capire quale scenario ci si potra' aspettare alla ripresa delle attivita' e cioe' se ci saranno persone disposte a partecipare agli eventi e se preferiranno iniziative all'aperto o al chiuso. Il sondaggio e' stato fatto tra il 20 e il 27 aprile attraverso i canali social di Blu Nautilus e con email inviate agli iscritti delle sue varie newsletter, per capire se le misure di sicurezza che verosimilmente verranno richieste scoraggeranno o meno i partecipanti. Le domande proposte sono state tre e cioè se l'intervistato è disponibile a partecipare a una fiera all'aperto indossando la mascherina, o una fiera al coperto, sempre indossando la mascherina e se acquisterebbe o consumerebbe cibo da stand gastronomici e truck food in fiera osservando norme di distanziamento sociale. Dalle 8.000 risposte, risulta appunto che il 75,4% degli intervistati si dice disposto, in presenza di misure di sicurezza, a partecipare a fiere all'aperto, mentre la percentuale si attesta al 63,9% per gli eventi al chiuso. Infine, il 60,6% del campione dichiara che, con tutte le precauzioni del caso, consumerebbe cibo in fiera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Passando alle fasce d'età, i piu' propensi alla partecipazione sono le persone nate fra il 1945 e il 1964: l'85% è pronto a partecipare a manifestazioni all'aperto, mentre il 73% dice si anche agli eventi al chiuso. Mostrano maggiore cautela per il consumo di cibi: lo farebbe il 61,7% degli interpellati di questa fascia di età, scavalcati in questo caso dalla cosiddetta 'generazione X' (i nati fra il 1965 e il 1979), fra cui il 63% esprime la propria disponibilità a farlo. I meno propensi in assoluto sono dunque i più giovani (quelli nati dopo il 1995). Fra loro, infatti, si ritrovano le percentuali piu' alte di riserva alla partecipazione: il 41% dice no alle manifestazioni all'aperto, il 50% a quelle al chiuso, il 44,9% all'acquisto o consumo di cibo. "Oltre alla grandissima preoccupazione per il futuro della nostra azienda- commenta Claudia Lugli, responsabile della comunicazione di Blu Nautilus e ideatrice del sondaggio- riceviamo ogni giorno telefonate e messaggi di altri organizzatori, fornitori di servizi e soprattutto espositori, che come noi si sono visti completamente azzerare l'attivita' da un momento all'altro". Il settore delle fiere ed eventi, evidenzia, "al momento è completamente ignorato da Governo ed enti locali, dimenticando che anche queste manifestazioni contribuiscono a creare un indotto economico e sono l'unica fonte di sostentamento per tante microimprese". Blu Nautilus è specializzata nell'organizzazione e gestione di questi eventi, lavora nel Centro e Nord Italia con un portfolio di più di 80 appuntamenti all'anno, in padiglioni fieristici e su area pubblica. Attualmente e' presente in sette regioni e 20 localita', gestendo circa 5.000 operatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cimici: 4 rimedi naturali per allontanarle da casa

  • Stroncato da un'overdose, giovane padre di famiglia ritrovato senza vita nel garage

  • Lo storico negozio annuncia la sua chiusura sui social dopo 54 anni di attività

  • Regolamento di conti per droga sfocia in tentato omicidio: giovane lotta per la vita, due arresti

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento