rotate-mobile
Attualità

Giornata mondiale dell’abbraccio: i benefici di questo semplice gesto

Migliora l’umore, apportando una sensazione di benessere e felicità correlata al rilascio di serotonina. Attenua l’ansia, grazie alla produzione di ossitocina.

"Un abbraccio vale più di mille parole." Così recitava Charles Caleb Colton.

Che cosa si cela dietro ad un gesto così semplice ma al tempo stesso capace di infondere tanto calore e affetto?

Durante la  Pandemia, siamo stati costretti a sacrificare e rinunciare a questo umile atto, per far sì che i rischi di trasmissione del virus potessero essere quanto più possibile contenuti. Nonostante il momento di criticità dal quale proveniamo, con i dovuti accorgimenti, ad oggi possiamo ?stringerci? e concederci a questo affettuoso gesto e ritrovare al tempo stesso anche un contatto emotivo. Dovremmo, in maniera particolare nella giornata di oggi poiché il 21 gennaio ricorre la Giornata mondiale dell'abbraccio, celebrazione sorta nel 1986 dalla mente di Kevin Zaborney, un sacerdote di una cittadina del Michigan (USA). 

È ormai risaputo che gli abbracci rappresentano un toccasana per la salute, infondendo benefici a livello sia fisico che psichico. Secondo alcuni ricercatori dell?Università di Amsterdam, infatti, la Hug Therapy (terapia dell?abbraccio) aiuta a dominare depressione e stress, contribuendo inoltre a renderci mentalmente più forti e più felici. Migliora inoltre l'umore, apportando una sensazione di benessere e felicità correlata al rilascio di serotonina. Attenua l?ansia, grazie alla produzione di ossitocina.

Un toccasana per cuore, pressione e dolore
Abbracciarsi, per di più, fa bene al cuore. Tenersi per mano e darsi un abbraccio riduce la pressione sanguigna e il battito cardiaco, secondo uno studio pubblicato nel 2010 sulla rivista Behavioral Medicine. E se gli abbracci hanno la capacità di renderci più felici, a causa del rilascio di una sostanza chimica denominata ossitocina associata alla felicità e alla riduzione dell'ormone dello stressnoradrenalina, aiutano anche a scacciare le paure. Secondo uno studio pubblicato su Psychological Science nel 2013 il tocco e quindi un abbraccio può ridurre l'ansia nelle persone con bassa autostima. Inoltre, secondo una ricerca pubblicata sulla rivista Holistic Nursing Practice e svolta su persone con fobromialgia, l'abbraccio può anche ridurre il dolore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata mondiale dell’abbraccio: i benefici di questo semplice gesto

RiminiToday è in caricamento