rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Attualità Santarcangelo di Romagna

Gli scavi fanno affiorare le fondamenta della chiesa di San Francesco

I primi scavi in via Verdi a Santarcangelo fanno emergere il "passato". Intanto, i banchi del mercato tornano in via Marini, conclusa la prima parte dei lavori alla rete del gas

Dopo i rilievi effettuati dagli archeologi, i lavori alla rete del gas in via Ludovico Marini a Santarcangelo si sono conclusi giovedì per poi riprendere dopo Ferragosto in via Verdi. Intanto ai ritrovamenti riferibili alla Via Emilia venuti alla luce nel corso degli scavi della scorsa settimana, se ne aggiungono altri questa volta attribuibili alle fondamenta della chiesa di San Francesco (secolo XIV) demolita per far posto alla scuola elementare. Questo, perlomeno è quanto emerso dai primi sondaggi effettuati in via Verdi, che proseguiranno alla ripresa dei lavori, sempre sotto la direzione della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Ravenna.

Quanto ai reperti rinvenuti nel corso dei primi scavi gli archeologi, in stretto contatto con la Soprintendenza, hanno documentato strati del periodo basso Medioevo (tra l'anno 1000 e la scoperta dell'America 1442) e del periodo Rinascimentale (inizio quindicesimo secolo e fine sedicesimo secolo) di un tratto della via Emilia. Nel frattempo potranno tornare al loro posto in via Ludovico Marini i sei banchi del mercato del venerdì temporaneamente spostati in via Garibaldi, che pertanto resterà aperta al traffico. I lavori alla rete del gas riprenderanno lunedì 23 agosto in via Verdi per poi proseguire in via Giordano Bruno: anche per questa seconda parte di lavori si renderà necessario ricollocare temporaneamente alcuni banchi del mercato del venerdì e chiudere al traffico via Giordano Bruno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli scavi fanno affiorare le fondamenta della chiesa di San Francesco

RiminiToday è in caricamento