menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I fratelli Tercon ripartono da Rimini con un nuovo progetto contro i pregiudizi sull'autismo

Un nuovo format ideato insieme ai Photogenici, duo creativo riminese, proporrà dei video su come satira e risate possano smontare i pregiudizi

Damiano e Margherita Tercon, dopo il successo televisivo di Italia’s Got Talent e Tu Si Que Vales, sono ormai ben noti al grande pubblico: teatro, libri, interviste e perfino una serie di fumetti. Da più di un anno, insieme all'estro di Philipp Carboni, hanno scelto di raccontare in chiave satirica la sindrome di Asperger – con cui Damiano convive dalla nascita - anche sul web con il nome di Terconauti. Un'esperienza che ha trasformato il trio comico in un vero e proprio fenomeno di massa, capace di sensibilizzare – oggi si direbbe “influenzare” - i propri follower (più di 200.000 tra Facebook e Instagram) su un tema ancora tabù come l'autismo. Nel 2020 hanno pubblicato anche il loro primo libro “Mia sorella mi rompe le balle – una storia di autismo normale", edito da Mondadori.

Cresciuti a Rimini, i fratelli Tercon ripartiranno nel 2021 con un nuovo format proprio all'ombra dell'arco d'Augusto: insieme ai Photogenici, duo creativo di attori formato da Marco Iannitello e Michele Abbondanza, saranno protagonisti di una serie di sketch satirici – alcuni ambientati anche per le vie della città – in cui metteranno nuovamente a nudo alcuni i pregiudizi legati proprio all'autismo. Il primo sketch uscirà domenica pomeriggio alle  ore 14 sui canali Facebook e Instagram dei Terconauti e de I Photogenici.

fratelli tercon - photogenici - 1-2

"Lo faremo in modo divertente, senza il pietismo che spesso accompagna un certo tipo di narrazione – spiega Margherita Tercon – perché soltanto una risata è in grado di disinnescare davvero un luogo comune, portandoci a riflettere su atteggiamenti spesso inconsci, frutto non solo dell'ignoranza. La forza di Damiano è da sempre l'autoironia, una dote incredibile che resta il cuore dell'intero progetto. Ecco perché con Marco e Michele ci siamo piaciuti subito: parliamo la stessa lingua".

"Una sinergia tutta riminese, siamo felici di aiutare i Terconauti in questo nuovo progetto sociale", spiega Simone Bertozzi, autore de i Photogenici. "Il nostro tipo di ironia è molto diversa dalla loro, spesso legata ad alcune dinamiche tutte riminesi (sono i protagonisti di Rimini è sempre Rimini?!, ndr), ma entrambi crediamo nella risata come detonatore. Quando se scherza bisogna esse seri, diceva Alberto Sordi nel marchese del Grillo. E noi siamo molto seri. L'ironia può essere davvero il meccanismo ideale per affrontare un tema che per molti è ancora tabù".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arco d’Augusto, storia di uno dei simboli di Rimini

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Impennata di nuovi positivi, il riminese verso quota 300

  • Cronaca

    A San Marino partita la vaccinazione Covid con lo Sputnik V

  • Cronaca

    Blitz nell'ex nuova Questura, trovati a bivaccare negli stanzoni abbandonati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento