Un'imprenditrice crea un centro di maglieria sperimentale: "Tutti possono diventare stilisti e mettersi in gioco"

Un laboratorio innovativo e green, dove Giulia Brunetti e il suo staff guidano gli appassionati di moda dalla scelta dei materiali al capo finito

Artigianato, made in Italy e rispetto dell'ambiente. Sono questi le solide basi su cui poggia il nuovo progetto della giovane imprenditrice Giulia Brunetti, originaria di Siena e riminese d'adozione da anni. A tre anni dall’apertura della propria azienda, Giulia lancia un progetto dedicato alla maglieria su misura realizzata con tecniche artigianali e di alta qualità italiana.

Il progetto, un vero e proprio laboratorio sperimentale all'insegna del green, nasce dalla necessità di andare incontro alle esigenze del mercato: "Il mondo dell’abbigliamento sta iniziando a virare verso una maggiore qualità costruttiva, materiali e processi sostenibili, tessuti naturali, e la possibilità di personalizzare i capi", spiega Giulia Brunetti.

L'imprenditrice, che ha partecipato anche alla Sustainable Innovation Fashion Week a Roma, il primo green fashion event in Italia, porta avanti con successo la sua azienda che da Rimini ha deciso di trasferirla Savignano per ampliare gli spazi. Oltre al lavoro in azienda, Giulia ha lanciato la sua impresa anche online, ha infatti aperto il suo e-commerce e proposto con successo i suoi capi in diversi negozi in Italia. Ma ora punta ancora più alto, con la creazione del centro di maglieria sperimentale, infatti, vuole permettere a tutti di mettersi in gioco in prima persona. Insieme al suo staff, Giulia guida gli appassionati attraverso le varie fasi di realizzazione di un modello, a partire dalla scelta del materiale fino al capo finito. Una visione tutta nuova della sartoria, che rende possibile l’apprendimento delle tecniche, mettendo a disposizione di tutti coloro che vogliono cimentarsi nel mondo della maglieria gli strumenti adatti, e soprattutto materiali ecologici e naturali.

"Un centro di maglieria sperimentale dove ognuno può veder realizzata la propria maglia dei sogni con qualità e materiali di alto livello e con l’indiscusso vantaggio di partecipare direttamente e, perché no, assistere a tutto il processo creativo. Ovviamente ogni fase del progetto sarà gestita personalmente da me e dalle mie collaboratrici, così da garantire la migliore qualità e comfort al capo realizzato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento