Giovedì, 17 Giugno 2021
Attualità

In pensione lo storico direttore della biblioteca "Baldini"

Nei suoi 27 anni di servizio per il Comune di Santarcangelo, Fontana si è adoperato per realizzare un'idea di biblioteca contemporanea e aperta

Arrivato lunedì 10 maggio al suo ultimo giorno di servizio, il direttore della biblioteca “Baldini” Pier Angelo Fontana è in pensione da pochi giorni: la sindaca Alice Parma e gli assessori della Giunta hanno voluto ringraziarlo a nome di tutta l’Amministrazione comunale per il suo insostituibile contributo alla crescita della biblioteca comunale, diventata un punto di riferimento per tutta la città e oltre. Laureato in Filosofia presso l’Università degli Studi di Bologna con una tesi in Storia del pensiero scientifico, dal 1983 Fontana è dipendente del Comune di Poggio Berni, dove dà vita alla biblioteca comunale “Pio Campidelli”. Nel 1993 si trasferisce alla “Baldini” di Santarcangelo, della quale diventa poi direttore.

Nei suoi 27 anni di servizio per il Comune di Santarcangelo, Fontana si è adoperato per realizzare un’idea di biblioteca contemporanea e aperta, divenuta nel tempo un centro culturale riconosciuto e apprezzato, in sintonia con la città e i suoi abitanti. Un successo confermato dai numeri – la “Baldini” ha raggiunto più volte il sesto posto tra le biblioteche più attive e frequentate della Romagna – e coronato con il trasferimento nella nuova sede ad aprile 2014. Con la guida di Fontana, oltre a un luogo di conoscenza la biblioteca “Baldini” si è trasformata in una finestra aperta sulla città, attenta a quello che anima Santarcangelo e sede privilegiata di formazione della proposta culturale. Oltre alla capacità di offrire servizi e risposte diverse a pubblici e utenti con interessi e necessità differenti, la “Casa della Cultura” si è affermata come luogo di socializzazione e incontro tra le persone, accogliente e in grado di far sentire gli utenti a casa propria.

L’apertura al territorio, accanto alla consolidata capacità di documentare la storia e la cultura locali attraverso una sezione dedicata e una serie di fondi speciali, è testimoniata anche dai tanti gruppi di volontari nati in seno alla Baldini, dagli “Amici della Biblioteca di Santarcangelo al gruppo di lettori e lettrici volontarie “Reciproci Racconti”, fino ai gruppi di lettura “Giuro di leggere” e “Giuro di leggere junior”. Ha curato le seguenti pubblicazioni, in alcune partecipando anche con specifici contributi: “Maricla. Otto lezioni per conoscere il fiume Marecchia e la sua valle” (1989), “Poggio Berni: note per una storia” (1990), “La scuola di Bornaccino: l’esperienza di arte educativa condotta da Federico Moroni nel secondo dopoguerra in una scuola elementare di Santarcangelo” (1999), “Storia di Santarcangelo di Romagna” (1999), “Cenni biografici di Elia Gallavotti di Santarcangelo di Romagna scritti dal medesimo nel 1900. Fiere e mercati” (2013) e “Fra storia e memoria. L’ospedale civile di Santarcangelo (1871-1998): le sue vicende, la sua evoluzione” (2019). Per questo prezioso lavoro di cui ha potuto e può tuttora beneficiare l’intera comunità santarcangiolese, l’Amministrazione comunale ringrazia nuovamente il direttore Pier Angelo Fontana, augurandogli una serena pensione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In pensione lo storico direttore della biblioteca "Baldini"

RiminiToday è in caricamento