Attualità Bellaria-Igea Marina

Inaugurano le nuove "Finestre cinematiche" con un omaggio a Dante

L'installazione dell'artista Claudio Ballestracci nella residenza storica di Alfredo Panzini

Inaugura venerdì, alle 21, alla Casa Rossa, storica residenza dell'autore Alfredo Panzini, la nuova versione de “Le finestre cinematiche”, progetto ideato da Claudio Ballestracci nell’estate 2020. Una scelta suggestiva che, nata nel rispetto delle misure anti Covid, ha ribaltato il rapporto tra la Casa Rossa e i visitatori. Anche quest’anno, grazie all’incontro tra arte e tecnologia, la casa dello scrittore ‘esce da sé’ per muovere incontro al pubblico, proiettando all’esterno, su telai appositamente costruiti per ciascuna finestra, quanto negli anni è avvenuto all’interno. Come se in un flusso di coscienza la Casa Rossa mettesse in moto la memoria di sé, affidando alle finestre una serie di immagini provenienti dall’archivio di Panzini, accompagnate da suoni e composizioni musicali. Così, sebbene il portone della Casa rimanga serrato, la vita dello scrittore può essere spiata sulle finestre, lasciate scoperte dalle imposte serali: quasi fossero schermi cinematografici.
 
Nel sesto centenario della morte di Dante, il 14 settembre 1921, Alfredo Panzini ha voluto dedicare una riflessione letteraria al Poeta, da lui già evocato in molti romanzi, nello scritto “Dante nel VI centenario”. Quest’anno, a settecento anni dalla morte di Dante e a cento da quella commemorazione, Bellaria Igea Marina riapre i cassetti dell’Archivio per effondere dalle finestre le parole e le immagini che lo scrittore dedica al “poeta di casa”, quale Dante può dirsi a pieno diritto: “quell’individuo lassù, sul soffitto, col cappuccio rosso e una rosa in mano”, raffigurato sulla volta della stanza di Clelia, al primo piano della Casa Rossa.

L'installazione

Claudio Ballestracci; elaborazione delle immagini: Stefano Bisulli; elaborazione del suono: Marco Mantovani; voce: Pier Paolo Paolizzi. Dall’Amministrazione, un particolare ringraziamento all’Accademia panziniana, che ha gentilmente messo a disposizione il saggio di Panzini “Dante nel VI centenario”, del 1921.

Gli altri musei

Subito dopo la Casa Rossa, la cui nuova installazione sarà visibile fino all’11 settembre, domani – sabato 19 giugno – apriranno anche gli altri musei di Bellaria Igea Marina. La Torre Saracena e il Museo delle Radio d’Epoca saranno visitabili fino al 9 settembre, dal lunedì al sabato dalle 20.30 alle 23.00. Noi – Museo della Storia e della Memoria allestito all’ex Macello di via Ferrarin, chiuderà invece l’11 settembre e sarà aperto il venerdì e il sabato dalle 20.30 alle 23.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurano le nuove "Finestre cinematiche" con un omaggio a Dante

RiminiToday è in caricamento