Attualità

La rassegna filosofica fa il pieno anche online con centinaia di spettatori collegati

Il direttore della bibitoeca Cecchini: "Ancora una volta le rassegne hanno colto l'esigenza del pubblico di parole profonde e sensate in un tempo dominato da paura, solitudine e incertezza"

Con la lectio del filosofo Carlo Sini si è conclusa venerdì sera la rassegna filosofica “Parole Controtempo”. Dopo i primi tre appuntamenti con Galimberti, Mancuso e Cacciari, svoltisi in presenza e andati sold out (con Galimberti un maxischermo ha riempito anche Viale D’Annunzio), i restanti incontri sono stati realizzati in diretta streaming a causa dell’emergenza Covid, facendo registrare in media 200 persone, collegate dall'inizio alla fine.

“Ancora una volta le rassegne della biblioteca hanno colto l'esigenza del pubblico di approfondimento, di parole profonde e sensate in un tempo dominato dalla paura, solitudine, incertezza e fragilità – commenta il direttore della Biblioteca Comunale di Misano Gustavo Cecchini -.  In un momento di debolezza com'è il tempo presente siamo convinti che mantenere aperti i luoghi del pensiero sia vitale, serve più cultura per respirare e guarire il paese dalle tossine”.

“Un’altra edizione realizzata dalla nostra Biblioteca Comunale che ha lasciato il segno – commenta il sindaco di Misano Adriatico Fabrizio Piccioni -. Ringraziamo i relatori che si sono alternati nel corso delle serate, dimostrando di saper catturare l’attenzione di un pubblico sempre molto attento e un grazie va anche a chi ha reso possibile allestire un programma così prestigioso.  La modalità streaming ha permesso di uscire dai nostri confini e di fare apprezzare le iniziative di Misano anche a molti chilometri di distanza e i numeri attestano questo successo. La speranza, però, è quella di poter tornare presto a svolgere questo tipo di eventi in presenza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rassegna filosofica fa il pieno anche online con centinaia di spettatori collegati

RiminiToday è in caricamento