"La settima arte" incorona Dante Ferretti e la kermesse diventa una ripartenza per il cinema

Tra i premiati della kermesse anche Domenico Procacci e Andrea Guerra in una serata al Galli

Lo scenografo tre volte premio Oscar Dante Ferretti riceverà l'11 ottobre il premio 'Cinema e industria' ad honorem 2020 all'interno della manifestazione 'La settima arte' ideata e organizzata da Confindustria Romagna, cinema Fulgor e il dipartimento di Scienze per la qualità della vita dell'Università degli Studi di Bologna. Gli altri premiati annunciati lunedì sono Roberto Cicutto (premio alla distribuzione), Domenico Procacci (premio alla produzione), Andrea Guerra (premio alla musica) e Francesca Calvelli (premio al montaggio). La giuria del premio è presieduta dal regista Pupi Avati.

La manifestazione cinematografica, giunta alla sua seconda edizione, si terrà a Rimini tra il 10 e l'11 ottobre in alcuni spazi della città alternando proiezioni a incontri con esperti del settore sia in presenza che in streaming per fare fronte alle limitazioni sugli ingressi per via delle norme anti-contagio. "Una iniziativa che va di pari passo con lo sforzo che la città sta facendo di andare avanti, di continuare a guardare in prospettiva, perché è evidente che questa situazione finirà", ha detto il presidente di Confindustria Romagna, Paolo Maggioli, a margine dell'annuncio dei premiati facendo riferimento alle difficoltà economiche per le imprese dovute alla pandemia. "Chi avrà continuato a impegnarsi, seminare, guardare al futuro uscirà da questa situazione più forte di prima. La festa del cinema, quest’anno ancora di più, vuole essere quindi un sostegno al comparto. Ed è da Rimini e dalla Romagna, la terra di Federico Fellini e Tonino Guerra, che oggi vogliamo lanciare un segnale di speranza e soprattutto di coraggio, ripartenza e rilancio per il futuro per l’industria cinematografica”.

Elena Zanni, direttrice del Cinema Fulgor ha ricordato che "Frank Capra diceva che la musica, la matematica e soprattutto il cinema sono i tre linguaggi universali. La seconda edizione della Festa del Cinema si propone proprio nel segno di questo linguaggio universale, che non si spegne nonostante il periodo difficile. Un linguaggio corale creato da tante persone e maestranze che vivono e lavorano per fare arrivare la magia e la bellezza del cinema alle persone perché, soprattutto in questo momento, ne hanno particolarmente bisogno per sognare, per andare avanti e sperare nel domani".

Il sindaco di Rimini Andrea Gnassi ha sottolineato come questa sia l’edizione più complessa perché interamente calata nell’epoca del Covid 19. "Ma paradossalmente si configura come l’edizione che cerca una via diversa, trovandone la maestra nella figura ‘glocal’ di Federico Fellini. Tanti gli appuntamenti a lui dedicati durante le giornate de La Settima Arte. Anch’essi messaggeri del futuro che sta arrivando, in cui l’eredità creativa e mondiale del regista è il filamento genetico di uno sviluppo diverso e sostenibile della città di Rimini intera".

la settima arte - elena zanni - gnassi - paolo maggioli - stefano pucci-2

Premi e big del cinema

Tutte eccellenze dell’industria cinematografica che con la loro capacità, genio artistico, professionalità e doti imprenditoriali hanno contribuito a fare crescere sempre di più il valore del Made in Italy nel mondo. Il riconoscimento vuole premiare non solo il prodotto dell’ingegno, ma la persona ed i talenti che ogni giorno contribuiscono a dare lustro all’industria del cinema. La festa del cinema, infatti si pone l’obiettivo di creare un momento di confronto per fare conoscere l’industria del Cinema e del Fare Cinema. I premiati sono stati selezionati dalla giuria presieduta dal regista Pupi Avati e composta da Manuela
Cacciamani, produttrice cinematografica; Marco Leonetti, responsabile della Cineteca di Rimini; Roy Menarini direttore artistico de La Settima Arte Cinema e Industria e docente di Cinema e industria culturale, Campus di Rimini - Università di Bologna; Gianfranco Miro Gori, storico del cinema; Stefano Pucci, imprenditore.

I vincitori saranno premiati nella cerimonia che si terrà l’11 ottobre al Teatro Galli di Rimini in uno dei momenti culminanti della manifestazione che si svolgerà il 10 e l’11 ottobre. Il 9 ottobre l’opening night. La cerimonia di premiazione al Galli sarà presentata da Franco Di Mare Direttore di Rai 3 e vedrà la partecipazione di Ivano Marescotti che interverrà con un’interpretazione dedicata a Federico Fellini e Tonino Guerra in occasione del centenario della loro nascita.

Tutti gli appuntamenti in programma sono Gratuti. Gli incontri con i professionisti del settore presenti saranno trasmessi in streaming su www.lasettimarte.it. Le proiezioni non saranno trasmesse in streaming, Gli eventi saranno gestiti rispettando le esigenze di sicurezza sanitaria e di distanziamento sociale, nel rispetto delle disposizioni vigenti per la prevenzione Covid-19. Per questo è necessario prenotarsi sul sito www.lasettimarte.it.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE DICHIARAZIONI
Paolo Maggioli Presidente Confindustria Romagna
“Dopo il rinvio della scorsa primavera a causa della pandemia di Covid-19, abbiamo creduto e voluto
riproporre con convinzione la seconda edizione de La Settima Arte – Cinema e Industria. L’industria del
cinema e l’industria culturale in genere, sono fra i settori più colpiti da questa crisi che tutti noi ci troviamo ad
affrontare. Il premio Cinema e Industria e la festa del cinema nascono proprio per valorizzare e sostenere il
lavoro ed i talenti di tutti i professionisti del settore. La festa del cinema, quest’anno ancora di più, vuole
essere quindi un sostegno al comparto. Ed è da Rimini e dalla Romagna, la terra di Federico Fellini e Tonino
Guerra, che oggi vogliamo lanciare un segnale di speranza e soprattutto di coraggio, ripartenza e rilancio per il
futuro per l’industria cinematografica”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Un locale del Riminese tra i migliori bar d'Italia premiati dal Gambero Rosso

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • Studentessa si accascia sull'autobus, ricoverata in condizioni critiche

  • Bimbo muore a nove anni, il sindaco: "Abbiamo perso tutti un pezzo di cuore, ci sarà il lutto cittadino"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento