menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lo "stilista del dolce" celebra l'artista Antonio Ligabue con quattro nuove golosità

Il pasticciere Roberto Rinaldini ha creato quattro nuovi "macaral" che evocano con i loro colori l'arte del pittore

L’arte di Antonio Ligabue, pittore dallo pennellata materica, affascinato dalla natura animale, considerato tra gli autori più originali del Novecento italiano, incontra l’arte dolciaria di Roberto Rinaldini, pluripremiato pasticciere riminese, che per sé ama la definizione di “stilista del dolce”. Il tutto avviene a Fidenza Village. L’occasione è rappresentata dalla retrospettiva che Palazzo Tarasconi, a Parma, dedica a Ligabue: la mostra, che sarà visitabile fino al 30 maggio, si inserisce nel calendario ufficiale di Parma Capitale Italiana della Cultura. In qualità di partner ufficiale di Parma 2020+21 e della mostra, Fidenza Village ospita l'opera di Ligabue “Leopardo sulla Roccia”.

Partendo da queste premesse, è nata l’idea di offrire agli ospiti di Fidenza Village, oltre all’esperienza visiva ed emozionale (lo spazio che accoglie l’opera è visitabile gratuitamente, su prenotazione) anche un’esperienza gustativa. Una sfida accolta da Rinaldini che ha creato una confezione limited edition dei suo iconici MacaRAL, meringhe morbide ripiene con creme leggere al burro o ganache al cioccolato che sono una personalissima rivisitazione dei macaron francesi e che richiamano, nel naming, la scala di colori RAL, a cui fanno riferimento architetti e designer di tutto il mondo. Sono quattro i MacaRAL: caramello salato, vaniglia e albicocca, esotico, vaniglia e cioccolato bianco. Questi gusti, infatti, per cromie (si spazia dal marroncino al verde, dall’arancio all’azzurro) richiamano i colori che caratterizzano l’arte di Ligabue. I dolci saranno disponibili per l’acquisto a Fidenza Village.

rinaldini - omaggio antonio ligabue-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento