Il centro Ca' Santino festeggia vent'anni di attività con nuove sfide per i ragazzi e i disabili

Tra le attività prosegue il percorso dedicato alla produzione e alla commercializzazione di prodotti alimentari

Il 2020 per la Cooperativa Ca Santino sarà un anno importante ed impegnativo, sia per consolidare l’attività dei suoi 20 anni di vita che per gettare solide basi per tutti i progetti già avviati e sperimentati nei diversi laboratori che i ragazzi del Centro Socio Riabilitativo Residenziale e del Centro Socio Occupazionale per disabili, frequentano tutti i giorni a Ca Santino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Un’attività importante di vita operosa, che trova il suo riscontro nel processo di valorizzazione quotidiana all’interno del Centro. Le attività già avviate per la realizzazione e la commercializzazione di prodotti tipici del territorio locale, quali: olio evo, marmellate, biscotti, pane e semplici prodotti da forno, abbinati ai prodotti storici officinali e dell’ortofrutta coltivata e prodotta all’interno del Centro Ca’ Santino, con sede a Levola di Montefiore Conca, vanno a completarsi con il percorso di una filiera alimentare che vede la sua integrazione con l’attività di produzione e commercializzazione sul territorio locale stesso". Questi i buoni propositi per il futuro, presentati dalla Presidente Meris Campolucci e condivisi nell’incontro di fine anno con i genitori, i famigliari, gli educatori e gli amici sostenitori del Centro. La Presidente Meris Campolucci ha ribadito e ritenuto opportuno sottolineare che gli obiettivi futuri potranno essere meglio ottenuti e raggiunti con il contributo di tutti, perché Ca’ Santino è sempre stato e sarà sempre un patrimonio dell’intera comunità, e tutti insieme saremo in grado di esprimere e raggiungere una maggiore qualità della vita dei ragazzi che frequentano il Centro. Meris Campolucci ha ringraziato tutti coloro che in questi 20 anni di attività hanno creduto e sostenuto il Centro Ca Santino. In particolare i Sindaci e le Istituzioni tutte che da sempre hanno dimostrato vicinanza e sostegno al progetto Ca’ Santino. In particolare, il Sindaco di Montefiore Conca, Comune dove ha sede la struttura, il Sindaco di Mondaino, dove ha sede il laboratorio di Ceramica “Piazza Incontro”, gestito dalla Cooperativa Ca’ Santino, il Sindaco e vice Sindaco di San Giovanni in Marignano, dove si è svolto il tradizionale incontro di fine anno, e l’Assessore regionale Emma Petitti, in rappresentanza della Regione Emilia Romagna, Ente con il quale i rapporti sono sempre stati caratterizzati da una piena collaborazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il suo cuore si spegne davanti agli occhi degli amici: muore a 22 anni

  • Litigano per una donna davanti all'Arco d'Augusto: spuntano bastoni e cocci di bottiglia, due feriti

  • Bonus bici: è boom di vendite di biciclette, ma non per tutti

  • Coronavirus, i contagi tornano a salire: 12 nuovi casi

  • Ecco la nuova spiaggia di Rimini: 18 metri quadri a ombrellone, apertura fino alle 22 e ok al delivery

  • Colpo al traffico di "bianca": arrestato pusher con più di 300 grammi di cocaina

Torna su
RiminiToday è in caricamento