menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuove imprese e turismo: oltre cento progetti finanziati dal GAL Valli Marecchia e Conca

Con i bandi sono stati erogati fondi a 83 privati e 13 enti pubblici e sono stati attivati 8 progetti a regia diretta per un totale di oltre 5 milioni e 200 mila euro

Il 2021 sancisce un importante traguardo per il Gal Valli Marecchia e Conca che dopo un 2020 chiuso in positivo, continua la sua attività attraverso azioni a regia diretta e bandi a sostegno di imprese e enti del territorio delle Valli Marecchia e Conca che hanno portato al finanziamento di più di 100 progetti. Con i bandi GAL infatti sono stati erogati fondi a 83 soggetti privati e 13 enti pubblici e sono stati attivati 8 progetti a regia diretta per un totale di oltre 5 milioni e 200 mila euro che hanno generato investimenti per quasi 10 milioni di euro. Sono appena state pubblicate le graduatorie definitive di tre importanti bandi, per un totale di 11 beneficiari, che sono stati finanziati per l’avviamento di neoimprese in zone rurali e per azioni promozionali e di marketing legate al brand “Salute, viaggiatore”.

Attualmente è possibile partecipare al bando 16.4.01 Cooperazione per lo sviluppo e la promozione di filiere corte (seconda edizione) in scadenza il 7 maggio 2021, rivolto a forme di cooperazione tra imprenditori agricoli, organizzazioni di produttori, associazioni di organizzazione di produttori e reti di impresa. Sono inoltre in fase di istruttoria 26 richieste di contributo pervenute per il bando appena concluso a sostegno di investimenti per piccole e medie imprese. Particolare attenzione, in vista della stagione estiva, va posta sull’azione a regia diretta “Promozione brand e territorio” che ha come obiettivi specifici quelli di rendere le due vallate visibili e identificabili, conferendo un’identità precisa al territorio, ai suoi abitanti e alle sue produzioni; sostenere l’incremento della competitività del sistema economico, incluso quello turistico, favorendo la nascita di nuove realtà imprenditoriali, l’innovazione e supportando la (inter)nazionalizzazione delle imprese esistenti.

È già stata attivata una prima campagna promozionale su riviste di settore nazionali (DOVE, Touring) e quotidiani locali (Il Resto del Carlino, La Repubblica Bologna); si sta ultimando la realizzazione di una brochure con Touring; sono state fatte campagne di bus wrapping  su autobus e pannelli di alcune fermate strategiche; sono in fase di realizzazione materiali promozionali cartacei e espositori per materiale informativo sul brand da distribuire negli esercizi e nelle attività del territorio e la realizzazione di uno stand per la presenza del GAL alle principali fiere, eventi e manifestazioni del territorio; sono stati realizzati due video promozionali con protagonista l’attore Ivano Marescotti; è prevista un’azione promozionale con blogger del settore food e bike; è stato creato e sviluppato il portale www.saluteviaggiatore.it e sono stati aperti i relativi canali social, si prevede la realizzazione di una campagna di social media marketing con facebook e instagram adv e  Google Ads (rete display e youtube).

Al lavoro anche sull’elaborazione di una nuova campagna di comunicazione e marketing impostata per promuovere gli elementi distintivi del territorio (paesaggio, ambiente, natura, servizi) e della popolazione che lo abita (modi di vivere, tradizioni, ospitalità, agricoltura, mestieri e artigianato, cultura, gastronomia, storia), sintetizzati graficamente nel logo.
Infine, è in corso un’altra importante azione, la “Creazione di Cip – Centri per l’interpretazione del paesaggio”. Luoghi fisici allestiti in maniera coordinata, che costituiranno una rete di punti nodali per la valorizzazione e l’informazione sul territorio delle due valli che, grazie ad una diversa narrazione del patrimonio culturale e naturale, si pongono a supporto dell’offerta turistica locale attraverso la capitalizzazione e la messa in rete delle specificità e delle eccellenze di ciascuno dei 18 comuni appartenenti al GAL.

A corredo dei CIP si sta lavorando per creare una rete di luoghi ed elementi di interesse legati a 4 tematiche: cultura, storia, natura e enogastronomia (sono stati già schedati oltre 500 elementi) che verranno messi in rete e costituiranno quattro percorsi tematici di visita delle due valli, anche grazie ad una specifica app. La dislocazione dei CIP sarà individuata attraverso un bando di gara, di prossima pubblicazione, in cui i comuni del territorio potranno proporre le loro sedi, in siti che risultino rappresentativi dei quattro temi, senza dimenticare fattori quali la raggiungibilità e l’accessibilità, anche per persone diversamente abili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ritenzione idrica: come eliminarla in poche mosse

Ristrutturare

Come trasformare una finestra in un balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento