Oltre 130 persone alla prima cena sociale della Yacht Club Rimini

Tra i partecipanti Paolo Zangheri, che ha appena terminato il restauro di “Coch y Bondhu” e Filippo Baldassarri olimpionico nella classe Finn a Londra 2012 neo socio dello yacht club

Oltre 130 persone hanno partecipato ieri sera,  giovedì 2 agosto, al ristorante MOLO 22 alla prima cena sociale dello YACHT CLUB RIMINI. La serata è stata l’occasione per celebrare ufficialmente le numerose iniziative del club e gli ottimi risultati ottenuti a pochi mesi dalla sua inaugurazione.

Dopo il saluto del Presidente Pietro Baronio, il responsabile delle pubbliche relazioni Federico Chiari ha presentato i prossimi progetti dello Yacht Club, tra cui lo sviluppo della attività agonistica per bambini e ragazzi e un corso di regate rivolto agli adulti.

 Tra i partecipanti alla cena anche Paolo Zangheri, che ha appena terminato il restauro di “Coch y Bondhu” un ketch bermudiano del 1936, costruito in Inghilterra per conto di Major Astor, editore del Times, con il quale affronterà la attraversata dell’oceano Atlantico e Filippo Baldassarri olimpionico nella classe Finn a Londra 2012 neo socio dello Yacht Club.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento