L'avventura di Yuri, Sara e Giacomo: seimila chilometri a piedi attraverso il Sentiero Italia

I tre escursionisti faranno tappa a Pennabilli e saranno ospiti dellaassociazione Chiocciola la casa del nomade

Dal bianco delle Dolomiti alla pietra vulcanica dell'Etna. È il Sentiero Italia, l'alta via più lunga del mondo. Oltre seimila chilometri di cammino, tra percorsi sterrati e mulattiere. Tracciato nel 1983, il percorso è stato per anni dimenticato dagli escursionisti. Yuri, Sara e Giacomo stanno facendo rinascere la leggenda con il progetto Va' sentiero, un viaggio di nove mesi lungo 6.880 chilometri che cavalca ininterrottamente la dorsale montuosa italiana. “Amiamo il nostro paese e vogliamo meritarci le meraviglie che ci circondano, impegnandoci in prima persona a fare qualcosa di concreto. Nel 2017 abbiamo scoperto l’esistenza del Sentiero Italia: l’alta via più lunga al mondo, un tesoro che da vent’anni dorme un sonno profondo. Subito è nato in noi il desiderio intimo di percorrerlo, scoprirlo. Ben presto, abbiamo compreso che questo viaggio deve diventare un’esperienza inclusiva e coinvolgente. Vogliamo rilanciare il Sentiero Italia, farlo conoscere in tutto il mondo e così facendo dare voce alle terre alte, luoghi meravigliosi ma spesso dimenticati, che da decenni subiscono il fenomeno dello spopolamento. Il nostro sogno è che questa esperienza sia il seme per una svolta positiva per le montagne italiane.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’obiettivo è certamente ambizioso, anche per questo i ragazzi hanno scelto di aprire il viaggio a tutti, offrendo la possibilità a chi lo desidera di prendere parte ad alcune delle tappe del cammino. L’associazione Chiocciola la casa del nomade che gestisce il MUSSS Museo Naturalistico di Pennabilli e coordina il programma escursionistico del Parco Sasso Simoncello, da anni si occupa di tematiche legate all’educazione al paesaggio e all’abitare luoghi di montagna ha scelto di accogliere i tre ragazzi e tutto il team di Va’ sentiero nella giornata di pausa prevista per giovedì 14 novembre. Il 13 novembre il percorso prevede la camminata da Passo della Calla a Badia Prataglia, venerdì 15 dopo un giorno passato a Pennabilli i ragazzi di Va’ sentiero riprenderanno il cammino in direzione Verghereto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il suo cuore si spegne davanti agli occhi degli amici: muore a 22 anni

  • Litigano per una donna davanti all'Arco d'Augusto: spuntano bastoni e cocci di bottiglia, due feriti

  • Bonus bici: è boom di vendite di biciclette, ma non per tutti

  • Coronavirus, i contagi tornano a salire: 12 nuovi casi

  • Ecco la nuova spiaggia di Rimini: 18 metri quadri a ombrellone, apertura fino alle 22 e ok al delivery

  • Colpo al traffico di "bianca": arrestato pusher con più di 300 grammi di cocaina

Torna su
RiminiToday è in caricamento