"Premio Gran Giallo Città di Cattolica": il nuovo bando e una giuria con i più grandi giallisti

Tra i nuovi giurati Giancarlo De Cataldo il magistrato di Suburra e Maurizio De Giovanni, il padre dei Bastardi di Pizzofalcone

L'immagine del Premio è realizzata da Alessandro Baroncini

E' online il nuovo bando del 47esimo Premio Gran Giallo città di Cattolica, il primo e più longevo concorso per il racconto inedito giallo organizzato dall'Ufficio Cinema-Teatro del Comune di Cattolica in collaborazione con Il Giallo Mondadori. Un concorso le cui vicende si intrecciano da quasi 50 anni con la storia del nostro paese e della letteratura di genere. Con un passato che ha visto tra i vincitori scrittori del calibro di Loriano Macchiavelli, Carlo Lucarelli. Andrea G. Pinketts e Bruno Gambarotta, il Premio continua ancora oggi ad essere fucina di talenti e trampolino per la carriera di affermati autori del noir.

Proprio dall'albo dei vincitori arrivano due nuove giurate, Barbara Baraldi e Ilaria Tuti, giovani autrici che dopo aver mosso i primi passi al Gran Giallo, si stanno imponendo oggi sul mercato nazionale e internazionale. Una delle novità di questa edizione è infatti la ricomposizione della giuria, composta dai alcuni tra i più grandi giallisti italiani, un unicum nel settore, che porta lustro al concorso e alla città che lo promuove.

Infatti oltre alle già citate gialliste e agli storici Carlo Lucarelli e Valerio Massimo Manfredi entrano in commissione anche Giancarlo De Cataldo il magistrato di Suburra e Maurizio De Giovanni, il padre dei Bastardi di Pizzofalcone e di Sara. Restano in giuria Franco Forte, direttore de Il Giallo Mondadori e Simonetta Salvetti, direttrice del Festival e dei Teatri di Cattolica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'edizione 2019 è stata vinta dal racconto La pista di Andrea Raggi pubblicato lo scorso dicembre sul Giallo Mondadori 3186. Il popolo di appassionati di detection e noir avrà tempo fino al 18 maggio per inviare il proprio lavoro secondo le indicazioni del bando disponibili sul sito www.mystfest.com e sui canali social del MystFest.
Il racconto vincitore sarà proclamato, unitamente al primo classificato del Premio Alberto Tedeschi 2020, a conclusione della manifestazione che avrà luogo dal 22 al 27 Giugno 2020. In quell'occasione saranno assegnati anche il Premio Andrea G. Pinketts e il Premio Alan D. Altieri. Riconoscimenti che riconfermano Cattolica Regina del Giallo, casa – e spiaggia- del giallo italiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nella mattinata, ragazzino perde la vita

  • Cimici: 4 rimedi naturali per allontanarle da casa

  • Stroncato da un'overdose, giovane padre di famiglia ritrovato senza vita nel garage

  • Si lascia cadere nel vuoto, gesto estremo di un ragazzo

  • Lo storico negozio annuncia la sua chiusura sui social dopo 54 anni di attività

  • Bellaria piange la scomparsa del 13enne, proclamato il lutto cittadino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento