menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raffaella Carrà celebrata dal "Guardian" come icona sexy e culturale d'Italia

La famosa showgirl è nata a Bologna ma ha radici ben solide a Bellaria

E' stata celebrata come "la popstar italiana che ha insegnato all'Europa la gioia del sesso". Con queste parole il quotidiano britannico "The Guardian" rende omaggio a Raffaella Carrà, artista nata a Bologna ma con solide radici a Bellaria.

E il riconoscimento arriva con l'uscita del musical "Explota Explota!", dove le canzoni della Raffa nazionale fanno da fil rouge. Il Guardian scrive che Raffaella Carrà rappresenta "un'icona culturale che ha rivoluzionato l'intrattenimento italiano". Ed è proprio la sensualità dell'artista a essere elogiata. Raffaella Carrà è stata un sex symbol davvero rivoluzionare nei decenni scorsi, basta tornare agli anni Settanta, quando il suo ombelico faceva girare la testa in trasmissioni come "Canzonissima", oppure se si pensa a canzoni "Come bello far l'amore", "Tuca tuca", "A far l'amore comincia tu", remixata poi anche dal dj Bob Sinclar.

"Quando la Svezia aveva gli Abba, l'Italia aveva la Carrà, che ha venduto milioni di dischi in tutta Europa". Un nuovo successo per Raffaella Carrà che questa volta ha ricevuto una vera e propria "carrambata".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento