La "Strada dei vini e dei sapori" debutta ad Al Mèni con le eccellenze del territorio

Nello stad dei Colli di Rimini le creazioni degli chef e le degustazioni delle migliori etichette

Dal mare e dai porti, dalle aie e dai poderi, dai castelli e dalle masserie tutte le eccellenze enogastronomiche a km zero si danno appuntamento attorno al circo di Al Méni dove quest’anno la Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli di Rimini inaugura un proprio stand interamente dedicato al buono e al tipico del territorio riminese.

“Andiamo come Strada ad Al Meni con la storia enologica della rebola come elemento centrale - afferma il presidente della Strada Sandro Santini - tuttavia la Strada è tanto altro, olio, insaccati, prodotti da forno, tutto il buono che può venire dalla nostra terra. Con un piccolo slancio campanilistico dico che come qualità e sapori ce la giochiamo con tutti, anche se sappiamo che qui siamo di fronte al meglio della produzione regionale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nello stand, attivo dalla mattina alla sera di entrambe le giornate, lo chef Pier Paolo Battaglia e Giuliano Canzian del Ristorante “Dallo Zio”  trasformeranno le materie prime appena giunte dal mare e dall’entroterra in sublimi piatti e assaggi di tipicità: dalla seppia in umido con i piselli, alll’immancabile risotto di mare, dai sardonici scottadito, misticanza e piada romagnola fino ai dolci della tradizione più antica e contadina. I piatti proposti verranno serviti in abbinamento con la “Principessa” della tradizione vitivinicola del territorio di Rimini: La Rebola, presente con oltre 22 etichette degustabili e a cui verrà interamente dedicato un momento di presentazione e degustazione a cura dell’enologo Alessio Macchia. Infatti, alla proposta enogastronomica - sempre nello stand - si affiancherà anche un fitto programma di incontri e presentazioni alla scoperta - sospesi tra mare e terra - del gusto più puro del riminese: oltre alla Rebola sarà così possibile conoscere di più sul cosiddetto “oro verde” dei frantoi riminesi, oppure divertirsi durante l’estroso racconto del Fornaio Anarchico alle prese con i segreti del vero impasto della Ciambella Romagnola, o ancora apprezzare le ultime tendenze in ambito agroalimentare con le straordinarie esperienze di agricoltura biodinamica del territorio riminese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento