menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli imprenditori scendono in pista al fianco dei ragazzi con disabilità

Al fondo Up&Down è stato consegnato un assegno di 1.200 euro

Gli imprenditori romagnoli scendono in campo a sostegno del fondo Up & Down. Si è svolta nei giorni scorsi, ad Assisi, la cerimonia di consegna di un assegno dal valore di 1.200 euro a favore dei ragazzi disabili della compagnia Mayor Von Frinzius che da alcuni anni, insieme all'attore Paolo Ruffini, girano all'Italia portando in scena sui principali palchi della Penisola il loro spettacolo sul sottile confine che divide l'ordinario dallo straordinario. La somma è stata raccolta grazie all'iniziativa lanciata dagli imprenditori e professionisti (tra cui Davide Venturi, Paola Aronne, Alessandro Carrozzo, Francesca Capellini, Luca Braggion, Romano Ugolini, Pietro Maria Di Giovanni, Roberto Caporale) dell'associazione Resilienza Territoriale, che dal 2018 opera a favore del territorio per la costruzione di un sistema economico e sociale basato sulla fiducia tra le persone. Un momento benefico che ha avuto come sua cornice principale l'edizione 2019 del TEDxCoriano, svoltasi ad ottobre a San Patrignano. Speaker d'onore dell'evento è stato proprio Paolo Ruffini: l'attore, regista e comico ha emozionato e fatto riflettere il pubblico con la sua testimonianza legata all'esperienza di 'Up & Down'. Up & Down è una produzione indipendente, che realizza spettacoli per il circuito popolare e non pone l’accento sulla disabilità ma sulla qualità artistica. Tutti gli attori seguono un percorso formativo e sono contrattualizzati e retribuiti come professionisti. Facendo una donazione sosterrai lo spettacolo e il lavoro di questi ragazzi permettendo loro di prolungare la loro tourneè. In teatro, come nella vita, la diversità è un valore: siamo tutti diversamente normali e ugualmente diversi. Solo la pietà rischia di intaccare il senso di uguaglianza. In questo senso il palcoscenico non concede sconti: ogni piede che lo calca deve essere ugualmente disciplinato, ma allo stesso tempo deve sentirsi libero. Libero di essere diverso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Simbolo di Rimini, storia e curiosità del grattacielo

social

Ricette con uova, 4 idee creative da gustare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento