Dal Galli al Fulgor, Alberto di Monaco: "Avete proprio tutto". E c'è chi gli propone: "Un chiosco di piadina nel principato"

Il principe ha donato al Comune un libro sulla madre Grace Kelly e una medaglia del Pricipato di Monaco

Un grande ritorno a Rimini per il Principe Alberto di Monaco, ospite d'onore martedì sera della rassegna “La terrazza della dolce vita”. Un finale d'eccezione con il figlio di Ranieri e Grace Kelly per il talkshow condotto da Giovanni Terzi, giornalista e fidanzato di Simona Ventura. Il reale, che negli anni d'oro delle notti riminesi è stato ospite di Gianni Fabbri al Paradiso, si è raccontato nel giardino dell’hotel, ma prima ha chiesto di poter visitare il centro storico di Rimini.

Una lunga visita alla scoperta delle bellezze della città, che si è conclusa intorno alle 17. Il principe monegasco è rimasto colpito e ha mostrato stupore e meraviglia per i progetti già realizzati e per quelli in corso, apprezzando il futuro Museo Fellini, ma anche il Teatro Galli e il P.art, di cui conosceva molte delle opere esposte. Alberto di Monaco ha poi voluto fotografare il Giudizio Universale esposto all’Arengo e ha mostrato più volte apprezzamento per la sede espositiva, così come per il volto storico e culturale della città che si aggiunge al più conosciuto lato balneare. "Avete proprio tutto".

Al cinema Fulgor gli è stato mostrato il video proiettato in occasione dell'inaugurazione della sala. Un filmato che cuce insieme alcune delle scene dei film più belli della settima arte, montate sulle note della colonna sonora di "La la land". Passando da piazza Cavour, si è poi arrivati al teatro Galli, dove il principe ha scattato qualche foto col telefonino riprendendo dalla platea verso il palco, dove per l’occasione era stato aperto il portellone che consente la visuale del castello Malatestiano. Il principe ha poi voluto salire sul palcoscenico, ha ascoltato la storia del Teatro e della sua inaugurazione: il sindaco e l'assessore Piscaglia hanno poi ricordato le origini riminesi di Cecilia Bartoli (che tra l'altro sarà la prima donna a dirigere l'Opéra di MonteCarlo). Ha poi firmato il libro d’oro, già firmato dal presidente Mattarella lo scorso anno, scrivendo “Con gratitudine e tantissimi auguri”.

Alberto di Monaco ha infine donato al Comune di Rimini e al sindaco Andrea Gnassi un libro su Grace Kelly e una medaglia del Principato di Monaco, e il Comune gli ha regalato il Libro dei Sogni di Federico Fellini. Una curiosità all’uscita del Part: il principe non ha mancato di scambiare qualche battuta con una donna che lo attendeva fuori gli ha chiesto se aveva assaggiato la piadina per poi chiedergli. “Posso aprire un chiosco di piadina al principato? Mi dà la concessione?”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nella mattinata, ragazzino perde la vita

  • Si lascia cadere nel vuoto, gesto estremo di un ragazzo

  • Col monopattino elettrico in A14, bloccato dalla polizia in autostrada

  • Stroncato da un'overdose, giovane padre di famiglia ritrovato senza vita nel garage

  • Bellaria piange la scomparsa del 13enne, proclamato il lutto cittadino

  • Ristorante riminese nel top restaurant di TripAdvisor

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento