Cicloturismo, in vigna arriva la prima colonnina elettrica per ricaricare le bici

In Valconca al via la collaborazione con Emotion Bike e la cantina Ottaviani

Biciclette che hanno cambiato il cicloturismo. Hanno reso escursioni e tour semplici, comode e alla portata di ogni appassionati o neofita della bici. Sono le nuove e-bike. Grazie alla pedalata assistita consentono di affrontare anche percorsi impegnativi o di trascorre una giornata a contatto della natura, dell’arte, della storia e di cibi e vini di un territorio. Ed è quanto, con i suoi 10 percorsi e tour alla scoperta di costa e entroterra della Romagna, offre ai turisti la nuova start up riminese “Emotion Bike”.
La colonnina ha al suo interno un gps per la geo-localizzazione, presente nelle migliori App per la ricarica elettrica “CHARGEMAP_NEXTCHARGE”. Offre anche l’opportunità di usufruire anche di “un’officina di pronto intervento”, collocata nella parte posteriore della colonnina con gli strumenti necessari in caso di piccoli problemi di manutenzione della bici: forature, registro freni, pressione pneumatici.

La proposta di “Emotion Bike” segna, così, una nuova e significativa tappa della sua offerta turistica, realizzata in questo caso in collaborazione con “Enio Ottaviani Vini e Vigneti”, una delle realtà vitivinicole di maggior pregio della Romagna. “Viti e cantine sono parti essenziali del nostro territorio. Esprimono cultura, storia e tradizione della nostra terra e svolgono un ruolo fondamentale nella cura e tutela dell’ambiente – spiegano Eugenio Giovanardi e Giuliano Mami di “Emotion Bike” – il nostro tour lungo l’oasi naturalistica della Valconca è uno dei preferiti dai turisti. La tappa da Enio Ottaviani è il cuore di questa escursione, si è circondati da una natura bellissima e si degustano etichette straordinarie. Ciò che si fa in questa cantina corrisponde in pieno al nostro concetto di turismo esperienziale e non è, quindi, casuale che la prima colonnina da noi installata sia collocata proprio in questo luogo”.

"Abbiamo scelto Emotion Bike perchè ci siamo innamorati subito del progetto: è una start-up innovativa rispetto al nostro territorio e abbiamo sentito subito un'incredibile affinità e di condividere la stessa visione con Eugenio e Giuliano, e quando si parla di partnership è fondamentale avere la stessa visione, guardare nella stessa direzione", spiega invece Massimo Ottaviani dell’omonima cantina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Enio Ottaviani” è un’azienda di famiglia che, da tre generazioni, produce vino a San Clemente di Rimini. I vigneti si trovano nell’oasi faunistica del fiume Conca, un piede in vigna e uno nell’Adriatico. La vigna si estende per 12 ettari, e la cantina è la sintesi di quello che l’enologia in Romagna ha rappresentato dai suoi albori sino ai giorni nostri. I vini (Sangiovese, Chardonnay, Pagadebit, Cabernet Sauvignon, Merlot) parlano del loro territorio ed esprimono una Romagna generosa e vicina al mare: le vigne infatti godendo dell’influsso marino, regalano ai vini note salmastre e minerali. “Enio Ottaviani” esporta in 30 paesi nel mondo e nonostante questo il motto dell’azienda è “Facciamo vino per gli amici”. Perché la convivialità è un valore prezioso e il vino è l’espressione massima della gioia a tavola. La vendemmia ancora oggi viene fatta manualmente e il vino viene affinato in vasche di cemento, vecchie vasche degli anni ’70 che sono state ristrutturate e che ciclicamente vengono messe a nuovo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Carlo Cracco vignaiolo, lo chef inizia la vendemmia nella sua tenuta

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Facoltoso ristoratore intasca il reddito di cittadinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento