Annullata "La Notte delle streghe", il principale evento di San Giovanni

L'amministrazione comunale è stata costretta a far slittare la manifestazione al 2021 a causa dell'emergenza sanitaria

L’Amministrazione comunale decide di sospendere l’edizione 2020 del principale evento marignanese. La Notte delle Streghe 2020 non si svolgerà. È stato deciso giovedì in una Giunta comunale appositamente convocata.

"Questa scelta sofferta e difficilissima – afferma l’Amministrazione comunale – conferma la modalità con la quale stiamo gestendo fin dal primo giorno questa complessa emergenza sanitaria: nella più completa trasparenza, con e per i cittadini. Fin dai primi momenti, dallo scorso febbraio, è stato subito chiaro che ci trovavamo in un’emergenza senza precedenti e, non conoscendo bene come si sarebbe evoluta la situazione, abbiamo scelto da un lato di sospendere tutto ciò che non era essenziale, e dall’altro lavorare giorno per giorno per sostenere i cittadini e rispondere a tutte le necessità che si sarebbero e si sono verificate. Il nostro tessuto sociale e commerciale ha risposto con un grande senso di responsabilità, mettendosi al nostro fianco e reinventandosi con grande entusiasmo.

Allo stesso i modo i cittadini si sono dimostrati fin da subito estremamente collaborativi. Rispondendo alle quotidiane e nuove necessità, ci siamo resi conto che anche il Bilancio comunale andava ripensato alla luce dell’emergenza, mettendo a disposizione risorse a favore di nuovi bisogni, sia interni (mascherine, sanificazione e riorganizzazione uffici), che esterni (sospensione delle rette con conseguente diminuzione delle entrate, buoni spesa, sostegni straordinari alle famiglie). Non ci possiamo sottrarre a queste necessità, né a quelle che emergeranno nei prossimi mesi. Questa emergenza ci offre uno scenario davvero indefinito, che ci impedisce di fare piani e progetti e lungo termine.

Fin da subito è apparso chiaro che i grandi eventi estivi sarebbero stati di difficile realizzazione: La Notte delle Streghe è l’evento che segna l’inizio dell’estate, atteso dai marignanesi e dai comuni vicini, ma anche da tantissimi turisti. Dobbiamo fare i conti tuttavia con la realtà in cui ci troviamo: non è possibile, allo stato attuale svolgerla per una serie di motivazioni, che cercheremo di esplicitare. A livello sanitario, non possiamo sapere quando avrà fine l’emergenza e anche se fosse prima di giugno, non avremmo i necessari tempi tecnici per il ripensamento dell’evento alla luce delle nuove necessità. A livello di coscienza, non possiamo fare prevalere il desiderio di svolgere un evento per il quale diamo anima e cuore e che fa parte di noi, sul rischio di creare occasioni e possibilità di contagio. Non ce lo possiamo permettere. A livello economico dobbiamo avere la consapevolezza che serviranno tantissime risorse per questa emergenza e che noi non possiamo essere manchevoli su questo. A livello tradizionale, la manifestazione fa parte di noi e della nostra Comunità. Nasce per celebrare il solstizio d’estate e la ritualità pagana, nonché i riti connessi con la Notte di San Giovanni. Difficile valutare di poterla collocare in un altro periodo dell’anno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ci sono momenti difficili in cui è necessario fare delle scelte. Forse è la scelta più difficile che prendiamo come Amministratori, ma siamo consapevoli che questo è il tempo della responsabilità. Pensare che a giugno non ci sarà La Notte delle Streghe è un grandissimo vuoto, per noi e per i tanti marignanesi, Associazioni e commercio, impegnati in questa bella sfida, ma quest’anno non ci sono le condizioni. Ne siamo tutti consapevoli. Non è facile per noi continuare a sottrarre possibilità e comunicare provvedimenti, restrizioni, obblighi, ma c’è un tempo per ogni cosa. In questo momento prevale il nostro senso di cura e sostegno alla comunità marignanese. Oggi dobbiamo chiedere impegno e sforzi e siamo sicuri che ancora una volta i marignanesi non si sottrarranno. Arriverà il tempo in cui ci faremo trovare pronti per mettere in campo la passione che ci contraddistingue e per reinvestire nuovamente, insieme a tutto il tessuto sociale ed economico, sulla valorizzazione e il rilancio del nostro bellissimo Borgo, attraverso iniziative ed eventi con la qualità che ci contraddistingue. Torneremo ancora più sorprendenti e sarà una festa ritrovarsi. Con tanta tristezza, ma anche fermezza diamo a tutti appuntamento nel 2021".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Guardia di finanza scopre una "furbetta" del reddito di cittadinanza: denunciata una 60enne

  • Stop ai voli, discoteche e mascherine: le novità del nuovo decreto

  • Il marchio Cocoricò torna sotto la piramide: ad acquistare il brand Enrico Galli

  • Si tuffa con gli amici ma non riemerge: dopo due giorni di agonia muore un ragazzo di 19 anni

  • Medico ubriaco sul monopattino va a sbattere contro l'ambulanza

  • Coronavirus, 7 nuovi casi nel riminese: quattro rientrati dall'estero

Torna su
RiminiToday è in caricamento