rotate-mobile
Attualità Santarcangelo di Romagna

Santarcangelo Festival, Alice Parma: "Un grande successo, la 50esima edizione sarà affidata ai Motus"

Il bilancio: 24mila presenze in dieci giorni, 196 performer, 158 operatori culturali e 94 giornalisti

“24mila presenze in dieci giorni, 196 performer, 158 operatori culturali e 94 giornalisti tracciano il segno del grande successo della 49esima edizione di Santarcangelo Festival. Un successo per il quale voglio ringraziare innanzitutto Eva Neklyaeva e Lisa Gilardino che, in questi tre anni di direzione artistica, hanno avviato un processo di ricerca e presentato al pubblico un prezioso spaccato che fa il punto sull’arte contemporanea spaziando sapientemente tra le diverse discipline: dal teatro sperimentale, perno del Festival, alla danza; dalla musica alle forme visive più innovative", afferma il sindaco Alice Parma.

"Un percorso, quello di Eva e Lisa, che da una parte ha consolidato l’idea che quello che succede in occasione di Santarcangelo Festival non è un’asettica vetrina ma un vero e proprio processo di indagine, ricerca e sperimentazione. Dall’altra, ha dato vita a una collaborazione e commistione unica e preziosa tra artisti provenienti da ogni parte del mondo e gli stessi cittadini santarcangiolesi che spesso sono diventati i protagonisti di numerose performance. Una collaborazione che ha saputo mettere insieme il lavoro di piccole botteghe, artigiani e commercianti – che ringrazio per aver creduto in questo progetto – con artisti e operatori internazionali dimostrando che la nostra città è aperta, inclusiva e pronta ad accogliere e confrontarsi con esperienze, persone e situazioni che possono arricchire la comunità oltre i dieci giorni della manifestazione. Anche l’edizione 2019 di Santarcangelo Festival ha infatti avuto una ricaduta estremamente positiva su tutta la città: oltre al successo dei due venerdì di “Shopping Night” come confermato dagli stessi commercianti, nei dieci giorni della manifestazione sono circa 500 i turisti che hanno visitato le grotte accompagnati dai volontari della Pro loco e oltre 1.000 quelli che si sono rivolti all’ufficio per informazioni turistiche. Alla luce di ciò, possiamo affermare con soddisfazione che ancora una volta il Festival ha portato il mondo a Santarcangelo e Santarcangelo nel mondo.

Questo risultato è frutto di un intenso lavoro di squadra che ha coinvolto oltre 140 persone in un progetto che in dieci giorni dispiega e rivela l’impegno costante durato mesi e mesi. Per questo ringrazio il presidente Giovanni Boccia Artieri, il Consiglio di amministrazione, tutto lo staff tecnico e organizzativo, gli enti sostenitori e gli sponsor. Un ringraziamento particolarmente sentito, inoltre, agli stagisti e ai volontari che hanno lavorato per la manifestazione: ragazze e ragazzi che hanno scelto di approcciarsi al mondo del lavoro partendo proprio dalla cultura e dedicando al Festival il loro tempo, la loro creatività e passione. Il successo di questa edizione ci proietta quindi con ancora maggior convinzione verso Santarcangelo50, che il prossimo anno vedrà la direzione artistica dei Motus, in un cammino già avviato da tempo e che proseguirà fino al 2020 con momenti di riflessione, raccolta di materiali e testimonianze. Si tratta di un traguardo storico per uno dei più longevi festival di teatro contemporaneo d’Europa, che attendiamo già con grande emozione”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santarcangelo Festival, Alice Parma: "Un grande successo, la 50esima edizione sarà affidata ai Motus"

RiminiToday è in caricamento