Attualità

Turismo, VisitRimini lancia una vacanza con "cento esperienze all'aria aperta"

Si parla di tour culturali in città di giorno e di notte, immersioni, surf, sup, vela, gommone, snorkeling. Pedalate di tutti i tipi, tour culturali cittadini, fino ai tour con degustazione in collina

Dal 15 maggio arriva il National green pass o certificato verde nazionale, che consentirà anche agli ospiti stranieri di venire in vacanza in Italia, proprio in coincidenza con l’apertura della stagione balneare. E Rimini è pronta ad accoglierli con il sorriso di sempre e tutta la sicurezza necessaria a garantire le vacanze per tutte le esigenze: che siano superattive, culturali o di totale relax, come sottolinea VisitRimini che fa il punto su tutte le opportunità che possono cogliere i turisti e le tante iniziative all'aria aperta in programma.

"Sicurezza garantita innanzitutto dagli spazi all'aperto a disposizione di cittadini e turisti: ampie spiagge sabbiose, dove gli ombrelloni hanno a disposizione fino a 18 metri quadri di spazio e dove vivere fino a sera, grazie ai servizi di delivery, per cenare in libertà sotto le stelle. 16 km di Parco del Mare, il nuovo waterfront riminese con dune e vegetazione adriatica, aree wellness e relax, dove allenarsi, camminare e rilassarsi sempre all’aria aperta. Piste ciclabili dal mare alla collina (la città ne conta 130 chilometri), tavolini di bar e ristoranti negli spazi all’aperto sempre più ampi, per un piacevole ristoro, eventi open air per un tocco di cultura e divertimento. E se la sera si è stanchi, si può optare per una cena in albergo, dove l’attività, in molti casi, non si è mai fermata. Tutto questo accompagnato dall’incessante attenzione da parte di tutti gli operatori turistici, che sono scrupolosi nel seguire i protocolli sanitari. Molti sono gli alberghi che sono stati aperti nel fine settimana scorso e si prevede che entro l’ultimo weekend di maggio lo saranno tutti".

Come ricorda VisitRimini "Già da settimane le spiagge brulicano di attività, in attesa del via definitivo per il 15 maggio, metro alla mano per misurare le distanze di sicurezza… Ma c’è di più, VisitRimini quest’anno ha preparato 100 esperienze all’aria aperta per far vivere la vacanza riminese in tutta la sua ricchezza, grazie alla collaborazione di una quarantina di operatori locali. Ogni attività è stata organizzata en plein air, sfruttando la bella stagione in tutta sicurezza. Allora si parla di tour culturali in città di giorno e di notte, immersioni - anche all’Isola delle Rose - surf, sup, vela, gommone, snorkeling. Pedalate di tutti i tipi, dal semplice noleggio della bici con navigatore, ai tour culturali cittadini, fino ai tour con degustazione all’aperto in collina e quelli di notte e di giorno per visitare gli splendidi borghi storici, le terre malatestiane o sui tracciati delle vie consolari romane. Per gli appassionati di moto, c’è anche il corso di orientamento. Per gli amanti del wellness, la novità sono gli allenamenti all’aperto al Parco del Mare e alla Piazza sull’acqua, senza dimenticare i trattamenti alle Terme, che rimandano alla tradizione della talassoterapia. Al cospetto del Ponte di Tiberio, si può anche fare un picnic tradizionale oppure con il cestino della bellezza: novità assoluta. E poi c’è il cibo: olio, vino, pesce azzurro, miele e zafferano, con degustazioni nel verde e lezioni di cucina: dalla piadina alla pasta fresca, sempre all’aperto. E non da ultimo, gli appuntamenti a sfondo felliniano, per celebrare l’artista simbolo del cinema italiano".

Visitrimini, inoltre, moltiplica gli uffici informazione fino a diventare 50, grazie agli IAT diffusi, in cui alberghi, caffè, spiagge, negozi, agenzie viaggi, circoli, consorzi e servizi turistici contribuiscono a far conoscere tutto quanto serve sapere per vivere una vacanza ricca di emozioni e sicura in ogni momento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, VisitRimini lancia una vacanza con "cento esperienze all'aria aperta"

RiminiToday è in caricamento