Attualità

Un'estate da "Volontario", l'iniziativa aperta ai giovani: 25 posti disponibili

I posti sono suddivisi tra diverse importanti realtà dell'associazionismo, fra cui Auser Rimini, RegnodiFuori, Scintille, Davide Pacassoni odv

A San Giovanni è appena stato pubblicato un bando per la promozione dell'associazionismo e del protagonismo giovanile al fine di individuare ragazzi/e, a partire dai 14 anni desiderosi di svolgere un’esperienza di volontariato per il periodo estivo presso le Associazioni del territorio, secondo le proprie attitudini ed interessi. L’attività si svolgerà presso Enti del Terzo Settore e Associazioni sportive regolarmente registrate, che operano senza scopo di lucro e hanno offerto la propria disponibilità allo svolgimento del progetto, ai sensi della deliberazione di  Giunta Comunale n. 65 del 3/06/2021. Il bando è disponibile sul sito Internet www.marignano.net. È possibile presentare domanda fino al 20/06/2021.

Il territorio di San Giovanni in Marignano vanta un tessuto sociale estremamente vitale, grazie anche ad un grande patrimonio umano, caratterizzato da circa 50 Associazioni ed Enti del Terzo Settore impegnati in vari ambiti che, in sinergia con l’Amministrazione comunale, concorrono al bene comune e al raggiungimento di finalità sociali, sportive, culturali... Dagli incontri con la consulta giovani, dal questionario rivolto ai giovani e da una serie di confronti tra l'Associazionismo e l'Amministrazione è risultato che l’età media dei volontari risulta spesso alta e la partecipazione dei giovani alla vita sociale e culturale del paese è limitata, con la conseguente difficoltà di ricambio generazionale all’interno delle Associazioni. Allo stesso modo spesso i giovani non conoscono le esperienze del territorio e le possibilità di svolgere attività e proporre progetti. Il periodo di sospensione legato al Covid ha interrotto e rallentato ancora di più le attività e, in questa fase di ripartenza, si è spesso rilevato il desiderio di creare nuove collaborazioni e rapporti, ma anche di trovare modalità nuove di coinvolgere le persone. Per questo da alcuni mesi gli uffici comunali e l'Amministrazione comunale con la preziosa consulenza di Volontarimini, hanno pensato di dare vita ad un progetto per proporre ai giovanissimi esperienze di impegno civile volontario presso le Associazioni e realtà del territorio marignanese aderenti all’iniziativa. La volontà del Comune è di coordinare le varie esperienze possibili sul territorio e di comunicarle all’esterno, così che sempre più giovani possano fare esperienze significative durante il periodo estivo, contribuendo a migliorare il territorio in cui vivono, attraverso progetti ed azioni concrete.

E' stata richiesta la disponibilità dell'Associazionismo che ha risposto con entusiasmo: ben 25 i posti assegnabili tra Auser Rimini, RegnodiFuori aps, Scintille asd, Davide Pacassoni odv, Accademia Marignanese asd e Aps Pro Loco di San Giovanni in Marignano. I ragazzi potranno sperimentare la realtà dell'associazione e rendersi utili con diverse mansioni. Il Comune si impegna a riconoscere all’Associazione le spese associative ed assicurative per il ragazzo, che sarà in regola con tutti gli adempimenti previsti. Le Aree Cultura-Associazionismo e Politiche Giovanili faranno da punto di riferimento nel corso del progetto, rispettivamente delle Associazioni e dei ragazzi volontari.

Periodicamente verranno organizzati momenti di confronto ed aggiornamento dell’attività svolta. Al termine del progetto verrà effettuato un incontro di verifica dell’attività coinvolgendo tutti i partecipanti e il ragazzo/ la ragazza riceverà attestazione dell’attività svolta che potrà essere utilizzata per crediti formativi scolastici.

“Volontar.Io”, la denominazione scelta per il progetto, vuole evidenziare la funzione che l’esperienza del volontariato può avere nella formazione dell’identità del giovane: agire per il bene comune permette una maggiore consapevolezza e crescita umana, facilita e rinsalda l’incontro con le proprie passioni e quindi permette di scoprire che sostenendo gli altri e il paese, in realtà, si accresce se stessi.

“Il progetto- sottolinea l’Assessore al Volontariato, Politiche Giovanili e Associazionismo Michela Bertuccioli-  è mirato a promuovere la cura dei beni comuni, i valori della cittadinanza attiva e la valorizzazione del tempo estivo di ragazzi e ragazze, con la volontà di far scoprire meglio le opportunità esistenti e di sperimentare attitudini e capacità individuali. Tra le tematiche sviluppate si porrà particolare attenzione ai seguenti aspetti: educazione ai temi della pace e della memoria, della cittadinanza attiva, della partecipazione democratica; coinvolgimento dei ragazzi e ragazze nelle istituzioni cittadine; valorizzazione del patrimonio locale; coinvolgimento attivo dei giovani nel mondo della cultura, dello sport, del sociale; educazione ambientale. Crediamo che il periodo estivo si presti a questo tipo di esperienze, grazie alla maggiore disponibilità di tempo. Riteniamo che San Giovanni abbia tutte le carte in regola per offrire opportunità di attività ed incontri preziosi per i giovani in quanto crediamo fortemente nel valore del contributo giovanile e desideriamo che loro per primi si sentano protagonisti di progetti ed iniziative e sviluppino in questo modo un particolare attaccamento al paese, proprio nella fase di formazione della loro identità. Siamo convinti che i giovani possano fare tantissimo se incoraggiati e stimolati e l'obiettivo di questa esperienza è proprio quello di mettere in rete competenze, ma anche passioni per sviluppare sempre più una cittadinanza attiva e presente sul territorio a tanti livelli. Ringraziamo le associazioni che come sempre ci affiancano nelle nuove sfide, nell’obiettivo comune di accrescere la qualità di vita e le opportunità del nostro paese. A questo punto, largo ai giovani!".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'estate da "Volontario", l'iniziativa aperta ai giovani: 25 posti disponibili

RiminiToday è in caricamento