Il Museo festeggia l'aumento dei visitatori e si prepara a inaugurare 14 nuovi spazi

Saranno esposti altri reperti e verranno valorizzati gli antichi mantelli e i tessuti

Continuano a crescere i visitatori del Museo Civico Archeologico, restano stabili quelli della Rocca Malatestiana: il primo quadrimestre 2019 conferma l’appeal dei contenitori culturali, che hanno chiuso il 2018 con ben 25.341 biglietti staccati. “Si registra un trend piuttosto particolare, con gennaio, febbraio e marzo davvero da record e una frenata in aprile figlia del calo delle visite scolastiche invece in grande crescita nel trimestre di inizio anno”, rivela la direttrice Elena Rodriguez, fornendo le cifre al dettaglio: “Partendo dal Museo, a gennaio abbiamo avuto 525 visitatori (di cui 170 singoli con apertura il solo sabato e la domenica), a febbraio 502, a marzo 796 e ad aprile 802. Nel 2018 furono rispettivamente 362, 278, 695 e 1165: un totale di 2500 salito nel 2019 a 2625. Scendendo ancor più nel dettaglio, a gennaio gli ingressi scolastici sono stati 244 contro i 176 di un anno fa e quelli dei gruppi 111 contro 30, a febbraio 395 contro 233 (quelli dei gruppi 14 contro 0), a marzo 543 contro 596 fra le scuole e 83 contro 61 dai gruppi e ad aprile gli alunni sono scesi da 620 a 373 e i gruppi saliti da 30 a 111”. Stabile invece come detto la Rocca Malatestiana. “Al Castello i visitatori sono stati 442 in gennaio (nel 2018 erano stati 444), 445 in febbraio (contro 209), 703 in marzo (629) e 1824 in aprile, mese in calo rispetto ai 2172 di un anno fa che ha portato il totale a 3414 contro i 3454 di dodici mesi fa vanificando il +308 del primo trimestre” rivela ancora Rodriguez, spiegando come “dopo la riforma dei programmi scolastici le visite al Museo riguardino praticamente i soli alunni di quinta elementare”. “Questi numeri confermano la bontà della politica di investimenti nel settore cultura che stiamo portando avanti già dallo scorso mandato. Legislatura in cui abbiamo visto crescere i visitatori alle nostre due bomboniere da 21.239 a 25.341” commenta la sindaca Stefania Sabba: “Proprio in questi giorni sono in corso gli allestimenti delle nuove vetrine realizzate di concerto con la Soprintendenza: quattordici spazi moderni e curati con l’utilizzo di segni grafici mirati che consentiranno di esporre nuovi reperti e valorizzare ancor più i preziosi mantelli e i tessuti grazie a una ridistribuzione dei contenitori ora in posizione centrale. La direttrice Elena Rodriguez, che sta seguendo ogni passaggio con le consuete grande passione e attenzione, sta lavorando a una bella anteprima della Sala del Mantello che farà da apripista all’inaugurazione vera e propria”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Autobus sorpassa gruppo di ciclisti, rovinosa caduta per un corridore amatoriale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento