Ciliegie: Calorie, proprietà e utilizzi

Le ciliegie sono utili per la salute di fegato e cuore, sono indicate per chi soffre di diabete, sono depurative e disintossicanti. Tutte le proprietà, le calorie e utilizzi per la bellezza

Chi non conosce il detto "una ciliegia tira l’altra" alzi la mano
Tutti sappiamo quanto le ciliegie siano buone e golose. Ne mangi una e non puoi fare a meno di mangiarne un'altra e un'altra ancora.

Ogni ciliegia è un regalo per la tua salute, ricche di vitamine e sali minerali. Sono un frutto di colore rosso ed il sapore varia dal dolce all'acidulo; possono essere mangiare al naturale o apprezzare in tattissime ricette come ad esempio le salse, marmellate e gelati.

Proprietà e benefici 

Le ciliegie contengono 38 calorie ogni 100 grammi, quindi il consiglio è quello di mangiarne ma sempre senza eccedere. Ricche di vitamina A, B e C e di sali minerali, come ferro, calcio, magnesio e potassio, oltre che di oligoelementi come rame e zinco, le rende particolarmente energetiche. 

Una volta acquistate vanno consumate nel giro di pochi giorni, essendo un frutto che viene raccolto al momento della piena maturazione. 

I benefici delle ciliegie per la salute. 

Come abbiamo già accennato, le ciliegie contengono tantissime vitamine, soprattutto A e C, che aiutano a proteggere la vista e contribuiscono al buon funzionamento delle difese immunitarie. Contengono inoltre acido folico, calcio, potassio, magnesio e fosforo, sostanze importanti per la lotta ai radicali liberi, oltre che un buon quantitativo di flavonoidi, che combattono i livelli di colesterolo nel sangue e, grazie alla presenza di acido malico, stimolano l’attività del fegato.
Contengono il levulosio, uno zucchero ideale per chi soffre di diabete, la presenza di antiossidanti le rende ottime per contrastare i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento della pelle, e sono ottime anche per rimanere in forma e depurare l’intestino grazie alle proprietà diuretiche e leggermente lassative. 

… e per la bellezza!

Sono alleate della bellezza grazie alla presenza di caroteni e sali minerali, sono ideali per proteggere la pelle dal sole e ottenere una tintarella naturale e omogenea. La loro polpa inoltre è un ottimo rivitalizzante per la pelle del viso, soprattutto se irritata. Se hai la pelle grassa invece, prova questa maschera fai da te: prendi un po' di ciliegie, togli loro il nocciolo, schiacciale fino a creare una polpa densa e poi applica su viso e collo. Lascia agire 10 minuti e poi sciacqua con acqua fredda.

Come conservarle

Il periodo di raccolta delle ciliegie coincide con l’esplosione della primavera e l’arrivo dell’estate, ovvero tra maggio e giugno. Fai attenzione a non acquistarle acerbe perché, a differenza degli altri frutti, non maturano dopo il raccolto. A casa vanno conservate in un luogo fresco e lontano dall’umidità, altrimenti il caldo le farà andare a male: l’ideale è metterle in cantina o in frigorifero e tenerle in un sacchetto di carta (mai di plastica!). Per quanto riguarda il consumo di ciliegie in gravidanza, nessun problema! Assicurati solo di controllarne la provenienza e di lavarle bene. 

Il consiglio in più

Con i peduncoli delle ciliegie è possibile realizzare decotti e tisane utili per purificare i reni e calmare la cistite. Ti basterà preparare un infuso facendo bollire una manciata di peduncoli spezzati di ciliegio selvatico in un litro d’acqua per 10 minuti. Filtra il tutto e bevine due tazze al giorno lontano dai pasti.


 

Potrebbe interessarti

  • Mal di testa? Rimedi e consigli per prevenirlo

I più letti della settimana

  • Fioritura di alghe, il mare di Rimini si tinge di rosso

  • Tremendo frontale, due feriti in gravi condizioni dopo lo schianto

  • Frontale sulla Tolemaide, due motociclisti finiscono nel fosso

  • Il folle inseguimento per le strade si conclude nel cuore dell'isola pedonale

  • Investita mentre attraversa lo svincolo, pedone in gravi condizioni

  • Torna in mare il "Brilla&Billy", lo yacht di Lucio Dalla per anni in darsena a Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento