Smalto gel e smalto semipermanente, quali le differenze?

Sei indecisa se metterti uno smalto semipermanente o smalto gel? Ecco tutte le differenze e come scegliere il più adatto per la tua manicure

Prendersi cura delle proprie mani è importante. A prescindere se si amano unghie naturali o ricostruite, la cura delle mani è fondamentale, perché le mani sono il nostro biglietto da visita quando interagiamo con gli altri e devono, innanzitutto, essere sempre pulite e curate. Le unghie sporche e non curate, si sa, sono sinonimo di scarsa igiene e di sciatteria. Per questo motivo si ricorre spesso alla manicure e nail art di ogni tipo. 

Quale smalto scegliere per rendere le mani belle e curate? 

Molte non conoscono quale sia la differenza tra smalto gel e semipermanente per scegliere il trattamento più adatto. 

Spieghiamo, una volta per tutte, le differenze, tra smalto gel e smalto semipermanente, più i vantaggi e gli svantaggi di questi due trattamenti.

Smalto semipermanente: cos'è, vantaggi e svantaggi

Se vuoi un effetto naturale, curato e luminoso l’ideale è lo smalto semipermanente. Perfetto da applicare sulle unghie naturali di media lunghezza, questo smalto è un prodotto fotoindurente (ovvero che necessita di essere asciugato con una specifica lampada a led) che aumenta leggermente lo spessore delle unghie e garantisce durabilità e resistenza.

Lo smalto semipermanente, inoltre, si applica e si rimuove facilmente, e può durare dalle due alle tre settimane. Indubbiamente, tra i principali vantaggi dello smalto semipermanente possiamo annoverare la rapidità e la facilità di applicazione, l'effetto naturale sulle unghie, l'ampia gamma di colori disponibili, la facilità di rimozione e il costo moderato.

Di contro, lo smalto semipermanente è meno resistente e ha meno durata dello smalto gel, non permette di ricostruire o allungare le unghie e non è adatto nel caso di unghie molto corte.

I migliori kit per il gel unghie in casa

Smalto gel: cos'è, vantaggi e svantaggi

Lo smalto gel è uno dei prodotti basilari per la ricostruzione di unghie spezzate, danneggiate ed indebolite. Questo smalto dona alle unghie un effetto spesso e bombato, necessita comunque di una lampada a LED o UV per la polimerizzazione ed ha una durata maggiore rispetto al semipermanente (resiste fino a un mese) ma, rispetto a quest'ultimo, è più complicato sia da applicare che da rimuovere. Tra i vantaggi dello smalto gel troviamo quindi la sua maggiore durata e resistenza e la possibilità sia di ricostruire e modellare le unghie a proprio piacimento che di applicarvi stencil o realizzare scenografiche nail art. D'altro canto, lo smalto gel è molto complicato sia da applicare che da rimuovere, tanto da richiedere necessariamente l'intervento di un professionista, ed ha un costo più elevato del semipermanente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Partorisce in spiaggia, "Non sapevo di essere incinta". Il piccolo in terapia intensiva

  • Assembramenti fuori controllo, scatta la chiusura della Villa delle Rose

  • "Trappola" per motociclisti, una ragazza in ospedale. Preoccupazione a Santarcangelo

  • Gli albergatori di Riccione vedono un futuro nero: per la fine di agosto prevedono forti cali

  • Tremendo schianto frontale, centauro carambola sull'asfalto

  • Schianto sull'Adriatica, auto contro due Harley: ci sono feriti, grave una donna - FOTO

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento