rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Salute

Piante amiche dell'aria e la casa "respira" benessere

Nelle nostre case la qualità dell’aria non sempre è ottimale. Gli agenti inquinanti possono essere molti: fumo di sigaretta, smog cittadino oppure composti rilasciati da vernici e plastiche. Per rendere l’ambiente più salubre si può agire su diversi fronti, ma quello più economico e immediato è l’inserimento di piante capaci di filtrare l’aria “catturando” gli agenti nocivi.

Green power. Non solo belle da vedere, e perfette per arredare, le piante da appartamento sono ideali in casa anche perché purificano l’aria delle stanze. Veri e propri alleati green, non solo diminuiscono l’inquinamento domestico ma aiutano anche a concentrarsi e ad alleviare lo stress.


E' scientificamente dimostrato che la presenza di di zone verdi in appartamento migliori umore, riduca lo stress e favorisca uno stato di rilassatezza.
Il motivo non è solo estetico: certe piante purificano l'aria ed emettono fragranze calmanti.


Quali sono le piante più indicate per purificare l'aria e armonizzare la vita domestica?
Gerbere, edere e orchidee sono fra le più furbe e facili da reperire: durante la notte emettono alti livelli di ossigeno, favorendo la respirazione di chi dorme e assordbendo le tossine dell'aria. Lavanda e gelsomino, in più, diffondono una profumazione gradevole, capace di conciliare il sonno, calmare il sistema nervoso e alleviare i livelli d'ansia.

Allo stesso tempo, concorrono due tra le erbe aromatiche più usate in cucina, menta e basilico - che, annusate, migliorano il riposo e l'umore - mentre l'aloe vera, oltre ad emettere ossigeno nelle ore notturne, purifica l'aria. 

Efficacissimo per ossigenare una stanza e rimuovere gli inquinanti è anche il photos, adattabile a tutti gli angoli della casa. E' sufficiente un solo vaso di falangio - la "pianta ragno", un'erbacea perenne - per purificare gli ambienti chiusi dalle sostanze nocive, come il monossido di carbonio. Contro l'elettrosmog, infine, c'è la sanseveria (nota anche come "lingua di suocera" o "pianta serpente"), una sempreverde che assorbe le radiazioni dagli schermi elettronici.


Dove collolare le piante?
Affichè le piante svolgano la loro funzione è importante irrigarle correttamente, pulire le loro foglie e disporle nei posti giusti. Ecco una piccola mappa per collocare il verde in casa.

  • In cucina: erbe aromatiche e aloe vera, che è sensibile al freddo e ama la prossimità alle finestre. L'aglaonema, capace di neutralizzare diversi inquinanti atmosferici e perfetta anche in case poco luminose. 
  • In salotto: piante di giada, areca e gigli della pace, che assorbono le sostanze inquinanti nell'aria e richiedono poca manutenzione. 
  • In camera da letto: orchidee, falene, che producono ossigeno durante le ore notturne con effetti migliorativi sulla qualità del sonno, ed edere, adatte a chi soffre di allergie o asma. 
  • In bagno: felci di Boston, in grado di tollerare umidità, calore e scarsa illuminazione, sono tra le piante migliori nell'assorbire gli inquinanti dell'aria (soprattutto formaldeide e xylene).
  • In ufficio: gerbere, che rimovono le tossine (in particolare quelle relative all'inchiostro) e sanseveria, che minimizza le radiazioni elettromagnetiche di computer e piccoli dispositivi. Per i fumatori perfette le dracene marginate, capaci di risucchiare le particelle di fumo. 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piante amiche dell'aria e la casa "respira" benessere

RiminiToday è in caricamento