rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Casa

Accensione del riscaldamento: alcuni consigli per avere stanze calde ma a costi ridotti

E possibile avere stanze calde e confortevoli attraverso alcuni "stratagemmi", riducendo così i costi delle proprie utenze energetiche

Le temperature autunnali sempre più pungenti portano con sè la necessità di trovare "riparo" e tepore all'interno delle proprie abitazioni, attraverso l'accensione del riscaldamento. L'aumento vertiginoso del prezzo del gas dell'inverno appena trascorso, ha reso necessario adoperare alcuni "stratagemmi" per ridurre i costi delle proprie utenze energetiche senza tuttavia rinunciare ad avere temperature confortevoli tra le mura domestiche. Gli stessi accorgimenti è possibile "riproporli" e adoperarli anche per l'imminente stagione autunnale e inviarnale, così da evitare ingenti esborsi di denaro. Di seguito, alcuni suggerimenti da parte di alcuni esperti di ProntoPro (portale di servizi in Italia) in merito all'accensione del riscaldamento.

Impianto di riscaldamento: verificarne le condizioni

La manutenzione periodica dell’impianto di riscaldamento è fondamentale, perché consente a quest’ultimo di lavorare in modo efficiente. Per il riscaldamento con caldaia, la manutenzione – condotta da un tecnico specializzato – va effettuata obbligatoriamente ogni anno. Per impianti di riscaldamento a biomassa (ad esempio: termocamini o stufe), oltre alla manutenzione annuale è consigliato occuparsi settimanalmente della pulizia, ad esempio svuotando e ripulendo il cassetto della cenere. Se non si è particolarmente esperti, è consigliabile cercare un professionista nella propria zona che possa occuparsi della manutenzione.

Come utilizzare al meglio i termosifoni

termosifoni vanno sicuramente tenuti sotto controllo. Sono presenti in ogni abitazione, ma spesso ci si dimentica troppo facilmente che una buona manutenzione può fare la differenza. I consigli da adottare in questo caso sembrano semplici, ma non lo sono affatto. Per risparmiare bisogna:

  • Pulire con cadenza periodica i vari elementi che compongono il termosifone
  • Spurgare l'aria dei radiatori utilizzando la valvola in dotazione a questi apparecchi
  • Evitare i cosiddetti "copri-termosifoni" che possono sembrare utili, ma che in realtà impediscono la libera circolazione dell'aria facendo aumentare i consumi
  • Controllare la percentuale di umidità che è presente nelle varie stanze, sfruttando magari i deumidificatori

Temperatura costante

Secondo alcune disposizioni governative, la temperatura del riscaldamento deve essere mantenuta ad un massimo di 19 gradi centigradi. Mantenere la temperatura ad un livello costante al momento dell’accensione del riscaldamento, evitando così grandi sbalzi, riduce la dispersione di calore. In questo modo, la propria abitazione sarà riscaldata in modo più uniforme, efficiente e duraturo nel tempo.

Attenzione agli spifferi

Gli spifferi dissipano il calore: l’aria calda esce dalla casa e al suo posto entra quella fredda. E' necessario, pertanto, individuare queste fastidiose e sgradevoli correnti d'aria, poichè il riscaldamento domenstico può essere in parte o del tutto vanificato dall'aria più fredda presente negli ambienti domestici. Lo stesso discorso vale per i vetri e le finestre. Le protezioni e le guarnizioni sono utilissime per mantenere il giusto calore in casa, con il vantaggio che poi l'isolamento termico sarà efficace anche nel periodo estivo, garantendo un piacevole fresco.

Il calore dei raggi solari

La parola d'ordine quando si vogliono sfruttare in modo efficace gli impianti di riscaldamento dell'abitazione risparmiando è una sola: ottimizzare. Un altro consiglio prezioso, quindi, è quello di approfittare del calore "gentilmente" messo a disposizione dal sole. L'apertura delle tapparelle oppure delle tende consente di ricevere in pieno i raggi solari e di riscaldare meglio la casa. Al tramonto, poi, le stesse tende possono essere usate come alternativa agli isolanti, trattenendo altro calore e agevolando il compito dei termosifoni.

Scegliere l’abbigliamento adatto

Ognuno di noi desidera essere comodo tra le mura domestiche. Indossare indumenti caldi, come felpe e maglioni opurre utilizzare coperte, oltre che fare godere di una situazione di comfort, permette di scaldarsi senza la necessità di aumentare in maniera esagerata la temperatura del proprio impianto di riscaldamento. Mantenere una temperatura costante, indossando un abbigliamento adeguato e consono alla stagione in corso, può risultare un ottimo espediente. Inoltre, questo se accompagnato da tessili caldi come coperte e plaid in fibre naturali oppure biancheria da letto in percalle o flanella, saremo in grado di affrontare le temperature più "rigide".

Fonti di riscaldamento alternative

Esistono fonti alternative per riscaldare la casa, oltre alla classica caldaia. Ad esempio, i camini o le stufe (che funzionano con la biomassa) ammortizzano di molto i costi del riscaldamento con il passare degli anni. Inoltre, si può pensare anche alle fonti di energia sostenibile, come i pannelli solari o il fotovoltaico. Questi ultimi portano a un buon risparmio non soltanto sul gas, ma anche sull’energia elettrica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accensione del riscaldamento: alcuni consigli per avere stanze calde ma a costi ridotti

RiminiToday è in caricamento