Riscaldare un appartamento col l'asciugacapelli: da Riccione il brand per efficenza energetica

La riccionese Enarkè ha presentato il nuovo brand “Energy Knowledge”, nel corso di una conferenza a Key Energy

Riscaldare un appartamento di 100 mq con un phone per i capelli o accendendo trenta candeline? Non è solo una suggestione giornalistica, ma una possibilità per le case concepite secondo un nuovo approccio progettuale: quello descritto da Francesco Nesi ,delinea i principi scientifici su cui si basa Enarkè “Il nostro è un approccio progettuale, non l’ennesimo standard di certificazione” – ha raccontato – “che parte dall’abbattimento dei consumi alla fonte, cercando di massimizzare le risorse naturali, come la ventilazione naturale e gli ombreggiamenti, quantificando le sorgenti di apporti gratuiti, come quelli solari, che vanno in parte a compensare le dispersioni termiche. Questi interventi sono possibili per le case nuove, ma anche per le ristrutturazioni, anche perché, da qui in avanti, questo tema diventerà obbligatorio: sarà la nuova frontiera dell’edilizia”.  Nesi è uno degli esperti invitati dalla Esco (Energy Service Company) riccionese Enarkè per presentare il nuovo brand “Energy Knowledge”, nel corso di una conferenza a Key Energy, lo scorso 9 novembre  alla Fiera di Rimini IEG. Con lui sono intervenuti anche Angelo Boriani di LESSCO2, Gabriele Bucci esperto di marketing del turismo, e Rossano Rastelli di Enarkè.

A proposito di hotel e green economy, Gabriele Bucci esperto di marketing del turismo, ha ricordato che “il 2017 è l’anno Onu per la sostenibilità ambientale e lo sviluppo competitivo per i territori turistici”. Partendo dalle Carte di Rimini del 2001 e del 2008, Bucci ha suggerito come si può agire a livello territoriale sulle risorse naturali più importanti (quindi l’aria, l’acqua, il mare e il territorio) “per avere performance più elevate in termini di tutela e salvaguardia delle nostre fonti energetiche ed ambientali”. Dal punto di vista del turista, poi, ha analizzato le principali esigenze, in virtù di questa nuova sensibilità così diffusa in termini ambientali. Come “la disponibilità a scegliere un albergo che abbia un raffrescamento con risparmio energetico, o ad avere prodotti naturali a chilometro zero, oppure il desiderio di scoprire la natura e il patrimonio storico del territorio, trovando condizioni di salute e benessere superiori a quelle delle città di provenienza”.

Angelo Boriani di LESSCO2, co-founder di Enarkè, ha anche evidenziato come “il tema oggi non sia solo l’efficienza energetica, ma tutto ciò che vi sta dietro, che ha come obiettivo primario il benessere energetico (energy wellbeing) e la qualità di vita, sia all’interno degli edifici, che nell’ambiente in cui viviamo. E non ci sono limiti, perché parliamo di tutti gli ambienti abitabili, che devono avere i migliori standard abitativi possibili. Dal centro commerciale all’asilo, dalla fabbrica all’albergo. A Rossano Rastelli, amministratore di Enarkè associati srl, il compito di sintetizzare i lavori: “Parlare di energy knowledge, conoscenza energetica – ha detto – significa parlare dell’aria che si respira all’interno del mondo edilizio. Quando i consumi sono i minori possibili, lo scopo è raggiunto. Noi interveniamo soprattutto con la conoscenza: studiando le situazioni e proponendo interventi che abbiano una convenienza tecnica ed economica, anche cofinanziandoli”.

Enarkè associati srl è una E.S.Co (Energy Service Company) certificata UNI-CEI 11352:2014 esperta nelle buone pratiche che migliorano l’efficienza energetica degli edifici, sia ad uso abitativo che produttivo che terziario . Per fare questo interviene in modo mirato prima sull’involucro e poi sugli impianti. In ambito E.S.Co. finanzia in tutto o in parte gli interventi che progetta, perché è in grado di garantirne i risultati in termini di risparmio (EPC - Energy Performance Contract) e di sorprendere gli utenti grazie ai livelli di comfort che raggiunge. Per Enarkè fare efficienza non è installare meramente impianti più moderni o più efficienti, ma è lo studio e l’applicazione di sistemi passivi finalizzati in primis ad abbattere il fabbisogno di energia termica, perché per Enarkè la più importante fonte di energia è sempre il risparmio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cucina con isola, quali sono i vantaggi e gli svantaggi

  • Addobbare l’albero di Natale, idee e colori di tendenza

  • Cabina armadio: come progettarla e realizzarla in pochi step

  • Aria pulita in casa, come ridurre l’inquinamento indoor e avere un ambiente sano

Torna su
RiminiToday è in caricamento