menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Liquami fognari in mare, scatta il divieto di balneazione

Il nubifragio che ha colpito la costa romagnola tra lunedì e martedì ha provocato l'apertura delle fogne

Per il temporale che si è abbattuto sulla riviera riminese, tra lunedì e martedì, sono state aperte le paratie che hanno scaricato in mare i liquami fognari. E' così scattato il divieto di balneazione di 18 ore che interessa le zone di Torre Pedrera, Brancona; Viserba: la Turchia e la Sortie; la foce del Marecchia; Rimini Marina Centro, Ausa; Bellariva:  Colonnella 1 e 2; Rivazzurra:, la fossa Rodella; Miramare: Roncasso; Riccione, rio Asse e foce del Marano e porto canale; Cattolica: viale Fiume e foce del torrente Ventena. Salvo ulteriori peggioramenti meteo, i bagni torneranno ad essere consentiti da mercoledì 18 luglio.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arco d’Augusto, storia di uno dei simboli di Rimini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento