17 giorni di vacanza a scrocco: denunciati coniugi bresciani

Al momento di pagare sono riusciti a dileguarsi. La titolare della struttura ricettiva non ha esitato a chiamare il 113. La Polizia ha rintracciato i due coniug

Marito e moglie di Brescia denunciati per insolvenza fraudolenta dopo una vacanza a scrocco a Rimini. La coppia, insieme alla figlia minorenne, aveva scelto un albergo della Riviera per trascorrere ben diciassette giorni lontano da casa. Al momento di pagare, però, sono riusciti a dileguarsi. La titolare della struttura ricettiva non ha esitato a chiamare il 113. La Polizia ha rintracciato i due coniugi, denunciandoli a piede libero.

Una coppia di coniugi bresciani è stata denunciata per insolvenza fraudolenta dalla Polizia di Rimini. I due erano alloggiati con la figlia minore in un albergo di Rimini, ma si sono dileguati senza pagare il conto per i 17 giorni di soggiorno trascorsi in Riviera. E' stata la proprietaria dell'albergo a chiamare il 113.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Coronavirus, nuovo decreto fino al 5 marzo: divieto di ricevere più di due persone in casa

Torna su
RiminiToday è in caricamento