rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Misano Adriatico

2000 atleti agli Open Games di Misano. Un minuto di silenzio per le vittime della guerra in Ucraina

Tutti i runner e l’organizzazione hanno voluto salutare l’ucraino Vasyl Matviychuk, vincitore di due edizioni, che ha rinunciato alla corsa per stare in contatto costante con la sua famiglia in Ucraina

Duemila atleti impegnati in varie discipline hanno animato domenica gli Open Games, la grande festa dello sport che ha fatto diventare Misano World Circuit una grande palestra all’aria aperta. In avvio di giornata, minuto di raccoglimento per mandare un ideale abbraccio alle persone coinvolte nel drammatico conflitto militare in corso in Ucraina. Al proposito prima della partenza del Gran Premio Città di Misano tutti i runner e l’organizzazione hanno voluto salutare l’ucraino Vasyl Matviychuk, vincitore di due edizioni, che ha rinunciato alla corsa per stare in contatto costante con la sua famiglia in Ucraina.

Open Games 2022 a Misano

“Giornata bella e significativa – il commento di Andrea Albani, managing director MWC e pure lui impegnato nella gara podistica – perché ritrovarsi con l’energia espressa da tanti atleti è davvero un pieno di fiducia per il futuro. C’è anche una vena di tristezza: quello che sta accadendo in Ucraina non può non toccarci ed è stato bello vedere i tanti pensieri di solidarietà lanciati verso le popolazioni coinvolte dalla guerra in corso”.

Presenti numerosi esponenti dell’Amministrazione, dal Sindaco di Misano Fabrizio Piccioni con gli assessori Filippo Valentini e Nicola Schivardi: “Si legge negli occhi delle famiglie e degli atleti la voglia di stare insieme dopo troppo tempo di limitazioni per lo sport. Gli Open Games sono un bel segnale, c’è la giusta prudenza nei comportamenti e voglia di divertirsi. Anche da Misano giunga in Ucraina un messaggio di pace”.

Molte le discipline svoltesi agli Open Games 2022: dalla mattina la Romagna Wild Endurance, prova di resistenza mentale e fisica con prove da superare e svelate di volta in volta con un intricato labirinto di estenuanti test da portare a termine con la propria squadra; a seguire la pedalata non competitiva per bimbi e famiglie; il 3° Trofeo Roller Cross a ostacoli; lo “Scatto matto in pista”, una corsa di velocità su 30 mt.

Alle 10.30 s’è corso il 10° Gran Premio Città di Misano con 830 iscritti, vinta dall’ugandese Oscar Chelimo, finalista dei 5000 metri alle olimpiadi di Tokio e bronzo mondiale ai campionati di corsa campestre. Suo il nuovo record della corsa (29’02”). Prima donna al traguardo Sara Nestola (35’04”) A Misano anche la medaglia d’oro di Atene nella maratona, Stefano Baldini.

Nel primo pomeriggio i migliori ciclisti Under 23 si sono confrontati nella di Campionato Nazionale Elite, 25 giri di pista per un totale complessivo di 105,650 chilometri. Vittoria per Mattia Pinazzi della Arvedi Cycling. E poi la lezione dimostrativa di Ginnastica Dinamica Militare Italiana, la Romagna Wild Race, prova fisica con ostacoli da scavalcare, le mountain bike, il Nordic Walking, per una giornata fredda e comunque di grande festa, svoltasi con grande attenzione alle norme anti Covid.

Gli Open Games sono stati organizzati da Misano World Circuit in collaborazione con il Comune di Misano Adriatico, le associazioni sportive del territorio Team Misano, Eurobike Riccione, Asd Valle del Conca Nordic Walking, Freestyle Riccione Asd, Romagna Wild Race, Asd Atletica Santamonica e Tecnobike.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

2000 atleti agli Open Games di Misano. Un minuto di silenzio per le vittime della guerra in Ucraina

RiminiToday è in caricamento