menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

8.300 euro dalla Festa di Primavera per la ricerca contro il cancro

Si è svolta domenica scorsa nella cinquecentesca cornice di Palazzo Guidi a Sant'Ermete, la Festa di Primavera, tradizionale cena di beneficenza organizzata dalla Sede IOR di Santarcangelo di Romagna

Si è svolta domenica scorsa nella cinquecentesca cornice di Palazzo Guidi a Sant'Ermete, la Festa di Primavera, tradizionale cena di beneficenza organizzata dalla Sede IOR di Santarcangelo di Romagna per raccogliere fondi da destinare all'oncologia del territorio. La serata è stata l'occasione d'incontro tra i Volontari IOR, i Medici delle strutture ospedaliere della Romagna e numerose Aziende del territorio che hanno deciso di sostenere l'evento.

Riccardo Astolfi, Consigliere IOR di Santarcangelo e promotore dell'iniziativa, desidera ringraziare di cuore tutte le aziende Partner dell'evento: IGF, BCC Romagna EST, SACMS, BCC Valmarecchia, Vertaglia Porte, 3 INN e Vignali, e tutti gli sponsor: Hotel Panama, Vici, Etichettificio LGL, Cofer, Gnoli Lino Costruzioni e Vivai Fabbri.

"Grazie al loro sostegno e alla loro partecipazione, possiamo destinare l'incasso utile netto di 8.300 Euro per migliorare concretamente la Ricerca e l'Assistenza dei Pazienti oncologici nel nostro territorio." I ringraziamenti sono stati ripresi dalla Responsabile della Sede IOR di Santarcangelo, Maria Grazia Sacchetti: "Desidero ringraziare tutti i Volontari IOR, le Aziende che hanno sostenuto questo evento ed i Medici presenti questa sera, perché Voi siete il vero motore dei progetti che lo IOR porta avanti sul nostro territorio."

Gli ospiti hanno potuto ascoltare un aggiornamento sullo stato dell'Oncologia riminese presentata dal dott. Davide Tassinari, Direttore del Reparto di Oncologia dell'Ospedale Infermi di Rimini, che ha evidenziato gli importanti progressi fatti grazie al Nuovo Day Hospital, sostenuto dallo IOR, e alla continuità del lavoro con la direzione del dotor Ravaioli, di cui è stato collaboratore per molti anni.

Ravaioli ha sottolineato il determinante lavoro che lo IOR ha fatto in questi decenni a supporto della crescita delle strutture oncologiche del territorio riminese.

Molto interessante anche l'intervento del dott. Ruggero Ridolfi, direttore dell'Unità Operativa di Immunoterapia e terapia cellulare somatica dell'IRST - IRCCS di Meldola, che ha voluto ringraziare lo IOR ed i suoi Volontari per l'impegno profuso nel progetto "Un Vaccino contro i Tumori", nato per raccogliere fondi da destinare alla creazione di un Laboratorio di Immuno-monitoraggio presso l'IRST di Meldola per le sperimentazioni cliniche e le cure contro i tumori, in particolare quella finalizzata ad "addestrare" le cellule del paziente a prevenire e curare alcuni tumori come il melanoma. Tale laboratorio diventerà operativo a settembre del 2013.

Il dott Ioli, direttore dell´ Unità Operativa di Medicina 3 dell'Ospedale Franchini di Santarcangelo, ha ringraziato apertamente lo IOR per il contributo di 10.000 Euro per l'acquisto della nuova Tac, che è già operativa presso l'Ospedale. Questo importante strumento ha permesso all'Ospedale di Santarcangelo e al Reparto di senologia di compiere un grande passo avanti nella diagnostica dei tumori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento