menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

8 marzo a Riccione: le Pari Opportunità organizzano video, passeggiate e mimose all'Ospedale Ceccarini

Le iniziative messe in campo nella Perla Verde per celebrare il giorno della donna

 Un video sulla parità di genere che sarà proiettato in viale Ceccarini, mimose alle donne che lavorano all'Ospedale Ceccarini e un corso di difesa personale con divulgazione on line, sono le iniziative della commissione Pari Opportunità per il prossimo 8 marzo, Giornata internazionale dei diritti della donna. La Commissione Pari Opportunità, come da tradizione ogni anno organizza attività volte a sensibilizzare l'opinione pubblica durante il mese di marzo per stimolare la riflessione su quanto è stato fatto in termini di conquiste di diritti e quanto ancora c’è da fare per perseguire l’obiettivo della piena realizzazione della parità di genere e della rimozione di qualsivoglia discriminazione a danno delle donne. Questo 8 marzo 2021 non farà eccezione per il contenuto del messaggio, ma avrà una novità sulla modalità di divulgazione che a causa del Covid sarà necessariamente "a distanza".  

Ad iniziare dal messaggio che le componenti della Commissione Pari Opportunità realizzeranno e che sarà trasmesso utilizzando il ledwall in viale Ceccarini. Si tratterà di un messaggio positivo e di speranza, in un momento così buio e doloroso, che vede un aumento esponenziale dei casi di violenza ai danni delle donne, aggravati dalla pandemia che ha contribuito ad accentuare l’isolamento delle persone sole e indifese. Non mancheranno i fiori: in occasione del 8 marzo saranno recapitate in omaggio alla Direzione Sanitaria dell’Ospedale Ceccarini 140 confezioni di mimosa destinate alle degenti e al personale sanitario. Un piccolo gesto simbolico ma di grande valore umano e di vicinanza alle donne che soffrono e a quelle che con grande passione e dedizione svolgono un lavoro encomiabile per la nostra società. In accordo con la Direzione Sanitaria si è stabilito di far recapitare l’omaggio floreale direttamente dal fornitore e di far curare la distribuzione al personale dell’ospedale. 

Le camminate: riprende il progetto “Donne in movimento”, sperimentato per la prima volta nel 2019 con un buon seguito, con il quale si propongono degli appuntamenti settimanali per delle camminate rivolte a tutte le donne alla riscoperta del territorio riccionese con le sue bellezze storiche e paesaggistiche. Nato per stimolare la socializzazione, per incoraggiare le donne a sentirsi parte di un gruppo e allo stesso tempo coltivare la passione per il movimento, nelle circostanze attuali, di restrizioni per il contenimento della pandemia, vuole essere uno stimolo a riscoprire la libertà del movimento, la cura del corpo e della propria salute, l’importanza dello stare insieme, del condividere esperienze, di comunicare. Le camminate saranno condotte e organizzate da Ada Giovannini, componente della Commissione Pari Opportunità, che si occuperà di coordinare il gruppo. L’iniziativa è completamente gratuita, è rivolta a tutte le donne, residenti e non residenti sul territorio riccionese, anche alle minorenni se accompagnate da un adulto. Il gruppo sarà composto da un massimo di 10 persone, tuttavia sarà cura dell’organizzatrice valutare di dividere le partecipanti in due gruppi se il numero di adesioni dovesse essere superiore e comunicare eventuali cambiamenti in caso di restrizioni dovute alle misure anti Covid. Le camminate si svolgeranno ogni lunedì alle ore 20 partire da lunedì 8 marzo. Il giorno di ritrovo potrà subire cambiamenti in base alle condizioni meteo e alla disponibilità della conduttrice. Il punto di ritrovo sarà comunicato di volta in volta

Se le disposizioni sanitarie anti Covid lo renderanno possibile, nel mese di marzo si prevede di far partire il progetto “Pensiero, Volontà, Azione” proposto da Stefania Sinicropi, operatrice dei servizi sociali e istruttrice di Qi Gong, e dal maestro Fabio Rutigliano, cintura nera 15° Dan Bujinkan, che la Commissione Pari Opportunità ha deciso di promuovere a livello di divulgazione tramite i social media. L’iniziativa è completamente gratuita, è rivolta a ragazzi dagli 11 ai 14 anni in possesso del librettino verde dello sportivo e prevede un corso base di preparazione alla difesa personale senza contatto con tecniche di derivazione orientale. L’idea nasce dall’intento di sostenere e di dare attenzione ai ragazzi che stanno vivendo un momento di grande frustrazione dovuto ai disagi a cui questa pandemia sta sottoponendo tutta la comunità. Obiettivo del corso è sviluppare nuovi interessi e apprendimenti, favorire il coinvolgimento incrementando la socialità, valorizzare il tempo con l'attività fisica per superare la passività. Il corso avrà inizio - salvo diverse disposizioni anti Covid - il 9 marzo e si svolgerà all’aperto presso il Parco della Resistenza di Riccione. I soggetti organizzatori, Stefania Sinicropi e Fabio Rutigliano, si occuperanno di organizzare e condurre il corso. Il progetto prevede un massimo di 20 partecipanti, avrà la durata di un mese per un totale di 10 ore e si svolgerà nei giorni di martedì e giovedì dal 9 marzo al 8 aprile dalle ore 16 alle ore 17 per un totale di 2 ore a settimana.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento